Elezioni comune di Torino

 / Cronaca

Cronaca | 12 giugno 2020, 08:02

“Che aria tira” a Torino? Nel 98% dei casi concentrazioni dannose per la salute, nel 39% superiori alle norme di legge

Presentati i risultati 2020 della campagna di rilevazioni sulla qualità dell'aria promossa dal comitato Torino Respira. Focus sulle scuole: quasi tutte hanno registrato valori pericolosi

“Che aria tira” a Torino? Nel 98% dei casi concentrazioni dannose per la salute, nel 39% superiori alle norme di legge

“Il 39 % dei luoghi analizzati ha avuto una concentrazione di biossido di azoto superiore ai limiti di legge (40 µg/m3 su base annua)”: è questo il risultato più lampante della campagna “Che aria tira” 2020, promossa annualmente dal comitato Torino Respira per monitorare la qualità dell'aria in città. Le rilevazioni sono state effettuate dal 2 febbraio al 2 marzo distribuendo 700 campionatori (a causa del lockdown quelli recuperati sono stati 533 con 491 dati utili) ad altrettanti cittadini sparsi sul territorio.

Il 98% degli stessi siti ha superato i 20 µg/m3, soglia oltre il quale si riscontrano danni alla salute come segnalato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Questi dati sono allineati a quelli rilevati da Arpa, così come i valori medi, diminuiti del 21% (38.22 µg/m3 nel 2020, 48.57 µg/m3 nel 2019): “I risultati – ha commentato il presidente di Torino Respira Roberto Mezzalama - sono comunque preoccupanti, nonostante le condizioni generali nel periodo di campionamento fossero migliori rispetto all’anno scorso.”

Un focus particolare, quest'anno, è stato dedicato alle scuole. La rilevazione, ancora in corso, fin'ora ha fornito indicazioni poco rassicuranti: tra i 121 istituti torinesi analizzati, infatti, il 99% ha avuto valori dannosi per la salute. Per quanto riguarda i limiti di legge, infine, lo sforamento ha riguardato il 40% delle scuole dell'infanzia e il 45% delle scuole superiori e università.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium