/ Attualità
Estate 2020 ad Abano Terme: intervista al sindaco Federico Barbierato

Salute e natura, cultura ed enogastronomia: sono questi i pilastri della proposta a "Km 0" del Comune di Abano Terme per l'estate 2020. Che tipo di vacanza verrà offerta? Come verranno accolti i turisti? Ne parliamo con il sindaco, Federico Barbierato

Pubblicato da Torino Oggi su Martedì 5 maggio 2020

Attualità | 29 giugno 2020, 15:23

Molestie sessuali alla dj Ema Stokholma, Curatella:"Torino si costituisca parte civile"

L'assessore Pironti ha chiarito in Consiglio che l'uomo accudato "è un tecnico dipendente di una cooperativa esterna utilizzata da uno dei fornitori coinvolti nell'allestimento per lo spettacolo alla Mole"

Molestie sessuali alla dj Ema Stokholma, Curatella:"Torino si costituisca parte civile"

Torino si costituisca parte civile a sostegno della dj Ema Stokholma, vittima di molestie sessuali durante il soundcheck sulla Mole di San Giovanni. La richiesta arriva dal consigliere Aldo Curatella, durante le comunicazioni fornite dall’assessore all’Innovazione Marco Pironti in Consiglio Comunale sulla vicenda.

A distanza di poche ore dalla festa patronale, era stata la stessa artista tramite Instagram a denunciare che qualcuno l’aveva ripresa con il cellulare sotto la gonna. Pironti ha chiarito che l’uomo accusato del fatto è un "tecnico dipendente di una cooperativa esterna utilizzata da uno dei fornitori coinvolti nell'allestimento per lo spettacolo alla Mole. La risposta della Città è stata di profonda condanna e abbiamo cercato di dare supporto anche giuridico"

A poche ore dal fatto la sindaca Chiara Appendino - in un post su facebook - aveva spiegato che il responsabile era già stato assicurato alla Polizia Municipale e risultava indagato, per poi aggiungere: "Non ci sono parole per descrivere la rabbia e il disgusto davanti a un evento simile".

Appendino – ha replicato in Consiglio Curatella - dia seguito alle tante parole dette: La Città di Torino si costituisca parte civile a sostegno dell’artista Ema Stokholma in quanto donna molestata, per dare un segnale concreto affinché sia chiaro che simili abusi a Torino non sono tollerati”.

La consigliera Federica Scanderebech ha chiesto invece chiarezza su come la “Città scelga collaboratori e fornitori che partecipano all’organizzazione delle manifestazioni della nostra città, e se vi saranno delle ripercussioni su questo fornitore”.

Le consigliere del M5S Carlotta Tevere e Cinzia Carlevaris hanno ringraziato Ema Stokholma per "aver sposto immediata denuncia. e sensibilizzato l'opinione pubblica verso un episodio di molestia sessuale. Non tacere e non sminuire fatti di tale genere è fondamentale".

Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium