/ Sport

Sport | 08 agosto 2020, 14:23

Juve, ora è ufficiale: Sarri esonerato. Fatale l'eliminazione dalla Champions League

Per la successione una rosa di nomi: Mancini, Inzaghi e Pochettino su tutti. Ma il preferito dai tifosi e dal presidente Agnelli è Zidane. Il club bianconero invece definisce "infondate" le voci sul possibile allontanamento di Paratici

Juve, ora è ufficiale: Sarri esonerato. Fatale l'eliminazione dalla Champions League

Maurizio Sarri non è più l'allenatore della Juventus. La decisione sarebbe stata presa dallo stesso presidente Andrea Agnelli, in anticipo rispetto a quanto detto ieri sera, quando aveva parlato di "alcuni giorni per riflettere".

"Juventus Football Club comunica che Maurizio Sarri è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra", si legge sul sito bianconero. "La Società desidera ringraziare il tecnico per aver scritto una nuova pagina della storia bianconera con la vittoria del nono Scudetto consecutivo, coronamento di un percorso personale che lo ha portato a scalare tutte le categorie del calcio italiano".

Fatale a Sarri, dunque, l'eliminazione agli ottavi di finale di Champions League, ieri sera, nonostante la vittoria 2-1 sul Lione. Ma forse ancora di più l'allenatore toscano ex Napoli paga il feeling mai scattato con l'ambiente bianconero, il gioco promesso e mai mostrato, un atteggiamento e un comportamento che mal si conciliavano con la tradizione sabauda e che non hanno mai convinto in pieno nemmeno i giocatori. Tanto che Agnelli ieri sera aveva parlato di "voglia di ritrovare l'entusiasmo".

Per la successione sulla panchina bianconera circolano da giorni i nomi del ct della nazionale Roberto Mancini, di Mauricio Pochettino che in questo momento è libero, di Simone Inzaghi della Lazio e di un ex Juve come Paulo Sousa. Più defilato Gian Piero Gasperini. Improbabile ma non impossibile sia un ritorno di Max Allegri, sia quello di Antonio Conte, che pure farebbe carte false per rientrare alla casa madre ma ha il veto di Agnelli. Il sogno del presidente, e di gran parte dei tifosi bianconeri, è però Zinedine Zidane, a patto che voglia e riesca a svincolarsi dal Real Madrid.

La Juventus, interpellata dall'Ansa, ha invece definito "totalmente infondate" le voci di un allontanamento di Fabio Paratici dalla società. Il direttore dell'area tecnica dei bianconeri avrebbe la piena fiducia del presidente, come ribadito dallo stesso Agnelli ieri sera a Sky nel postpartita.

 

Daniele Angi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium