/ Cronaca

Cronaca | 11 agosto 2020, 20:10

Tragedia ad Alice Superiore, giovane nigeriano muore annegato nel Chiusella

Probabile che si sia tuffato per cercare un po' di refrigerio dalla calura. La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Su quanto accaduto indagano i carabinieri

Tragedia ad Alice Superiore, giovane nigeriano muore annegato nel Chiusella

Tragedia nel pomeriggio di oggi, martedì 11 agosto, ad Alice Superiore, in località Guglie del Chiaravot, dove i Vigili del Fuoco di Ivrea, in seguito a una segnalazione, hanno rinvenuto nelle acque del Chiusella il cadavere di un uomo di nazionalità nigeriana di 27 anni, Mahammed Haladou.

Il ragazzo, residente a Montalto Dora, era ospite presso il centro di accoglienza della Chiesa di “Sant’Eusebio Vescovo”. Sul posto sono intervenuti i militari della stazione di Valchiusa e i sanitari del 118. Secondo un primo esame il ragazzo (che era da solo quando si è tuffato) sarebbe morto per annegamento. La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Su quanto accaduto indagano i carabinieri.

Quando i vigili del fuoco lo hanno ripescato dalle acque del fiume indossava ancora il costume: probabile che si sia tuffato per cercare un po' di refrigerio dalla calura. Un gesto che, forse per un malore o perché non un nuotatore abbastanza bravo, è risultato fatale.

Il giovane nigeriano era alla Guje di Chiavarot, dove un anno fa era annegato un ragazzo di 17 anni albanese.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium