/ Attualità

Attualità | 14 agosto 2020, 17:37

Ripartenza della scuola, Don Peyron propone: "Anche le Chiese siano spazi per la didattica"

Il Direttore della pastorale universitaria: "I parroci sarebbero entusiasti"

Ripartenza della scuola, Don Peyron propone: "Anche le Chiese siano spazi per la didattica"

Oltre a musei, biblioteche, cinema anche le chiese potrebbero diventare luoghi per la didattica scolastica, alla ricerca di spazi alternativi per la ripresa di settembre.

A lanciare la proposta è il direttore della pastorale universitaria torinese Don Luca Peyron, certo che "non ci sarebbe parroco che non sarebbe entusiasta di pensare con i docenti lezioni 'a cielo aperto', il cielo dei saperi che si nasconde sotto quelle volte chiuse. A distanza di sicurezza". Ricordando su Facebook le parole del direttore del Museo Egizio, Christian Greco, sulla funzione che potrebbero avere i luoghi della cultura per sopperire alle carenze di spazio nelle scuole, Don Luca sottolinea che "tra questi luoghi ci sono anche le nostre chiese".

"In ognuna, nei marmi e negli stucchi, nei colori e nelle statue, c'è la storia d'occidente, il senso del nostro stare insieme, lampi della civiltà che stiamo dimenticando. Ogni chiesa, anche quelle moderne - aggiunge - è un concentrato di saperi ed elementi simbolici, cristiani certamente ma non solo. Dalla geometria alla storia, dalla politica alla geografia, in un chiesa tutto può essere fatto parlare dell'umano e del suo costruire civiltà".

"Nel passato la chiamavano la bibbia pauperum - conclude Don Peyron - oggi la chiamiamo la scuola no covidium".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium