/ Attualità

Attualità | 29 settembre 2020, 15:48

Il ciclone coronavirus si abbatte sul campionato: verso il rinvio di Genoa-Toro, a rischio anche Juve-Napoli di domenica

Il focolaio esploso in casa rossoblu, con 14 tesserati positivi, rende improponibile la sfida di Marassi. Ma adesso si attendono anche i tamponi del Napoli, che ha affrontato i rossoblu, per capire se gli uomini di Rino Gattuso potranno presentarsi allo Stadium

Il ciclone coronavirus si abbatte sul campionato: verso il rinvio di Genoa-Toro, a rischio anche Juve-Napoli di domenica

Il ciclone coronavirus si è abbattuto sul campionato e adesso è a rischio la terza giornata di campionato. O, quantomeno le gare che riguardano le due torinesi.

Il focolaio scoppiato in casa Genoa, con 14 positivi tra giocatori e staff, rende quasi impossibile pensare di giocare sabato alle ore 18 la sfida contro il Toro a Marassi. "Oggi non possiamo allenarci, probabilmente non potremo farlo neanche nei prossimi giorni. Affrontare una gara in queste condizioni mi sembra difficile ma aspettiamo quello che ci diranno la Lega e l'Asl", ha detto Flavio Ricciardella, direttore generale corporate del Genoa a Sky.

"Abbiamo avvisato Lega e Federazione, non abbiamo fatto alcuna richiesta ma ci aspettiamo una decisione coerente col momento, nell'interesse di tutti", ha concluso il dirigente rossoblu. E se per il Toro si era paventato il rischio rinvio settimana scorsa della sfida contro l'Atalanta, quando era venuto fuori un nuovo caso di positività dopo la traferta di Firenze (per fortuna rimasto un episodio isolato), è probabile che stavolta lo slittamento ci sia davvero.

Tanto più che sia Toro che Geonoa non hanno impegni europei e trovare un mercoledì libero nel calendario non dovrebbe essere troppo difficile. Diversa la situazione per Juve-Napoli, in programma domenica sera allo Stadium. Le due formazioni sono impegnate nelle coppe e gli azzurri, che hanno affrontato domenica scorsa il Genoa temono di ritrovarsi a loro volta decimati: disposti per oggi tamponi per tutti i giocatori, ma solo un secondo giro (in programma venerdì) potrebbe scongiurare i rischi di un focolaio anche all'interno dello spogliatoio azzurro.

Impensabile che si aspetti fino a due giorni dalla partita per una decisione, la Lega tra la serata di oggi, martedì 29 settembre, e la mattinata di domani dovrebbe prendere una decisione. C'è chi pensa che possa essere rinviato addirittura l'intero turno di campionato, considerato che poi ci sarà la sosta delle nazionali, ma recuperare una partita è un conto, una giornata intera potrebbe rivelarsi complicatissimo, visto il calendario già così affollato.

Si temeva che tutto questo potesse capitare, ma non già a fine settembre. Per questo, crescono i timori pensando all'arrivo del freddo e dell'inverno. Portare a termine un campionato regolare potrebbe rivelarsi molto più complicato della scorsa stagione.

Massimo De Marzi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium