/ Cronaca

Cronaca | 30 settembre 2020, 17:43

Lettera dal carcere della portavoce No Tav Dana Lauriola: "Mantenere viva la speranza per un futuro più giusto”

L’attivista arrestata a Bussoleno racconta la vita all’interno del penitenziario torinese: “Grata alle altre detenute che mi hanno accettata come una sorella"

Lettera dal carcere della portavoce No Tav Dana Lauriola: "Mantenere viva la speranza per un futuro più giusto”

“In questo luogo di deprivazione e sofferenza, ciò che facciamo ha un gran bel valore e serve a mantenere viva la speranza per un futuro che speriamo possa essere più giusto per tutti, anche per gli ultimi che il sistema nasconde qui dentro”.

Così in una lettera scritta a mano Dana Lauriola, la portavoce del movimento No Tav arrestata nei giorni scorsi a Bussoleno, in Val di Susa. “So che mi mancherà poter contribuire attivamente ai prossimi mesi di mobilitazione in Valle - scrive l’attivista - ma so anche che il movimento saprà mettere in campo tutte le risorse per resistere ancora una volta alle aggressioni che verranno mosse da chi vuole a tutti i costi il TAV. La nostra lotta è per il futuro di tutti, abbiamo una grande responsabilità”.

Non manca una descrizione dettagliata della vita in carcere: “Essendo praticamente in isolamento, ho avuto modo di conoscere solo le detenute che come me sono in isolamento domiciliare (passiamo  l’aria insieme) e sono davvero grata queste donne che mi hanno accettata come una sorella".

"La solidarietà è concreta, materiale ed umana, c’è qualcosa che fa la differenza perché nei momenti di sconforto c’è sempre qualcuno, che nel nostro caso da dietro le sbarre della cella, interrompe le attività che sta svolgendo per una chiacchierata, una battuta, ecc. Stamattina una detenuta ha cantato, benissimo oltretutto, per una mezz’oretta e ci ha tutte rilassate".

"Devo ammettere che l’impatto col carcere, soprattutto se sai che dovrai rimanerci per un po’, è forte, violento”, ha concluso Dana.

Marco Panzarella

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium