/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 28 ottobre 2020, 07:00

Barre in ottone

L’impiego delle barre in ottone è diffuso in diversi settori

Barre in ottone

L’impiego delle barre in ottone è diffuso in diversi settori: il loro utilizzo si concentra in ambito civile, industriale, vengono adoperate nei trasporti, nell’edilizia, nei cantieri navali e nell’aeronautica. Le barre in ottone, inoltre, vengono utilizzate anche nei settori artistico, dell’arredamento e della decorazione interna degli ambienti.

Come avviene la produzione di barre in ottone?

La produzione delle barre in ottone comporta diverse possibilità e metodi di lavorazione, per i quali vengono utilizzati appositi stabilimenti e macchinari. Il primo e più diffuso è quello dell’estrusione, processo che prevede la compressione del semilavorato siderurgico, portato a fusione e comunque fino al raggiungimento di uno stato modellabile. Questo elemento viene quindi estruso grazie all’utilizzo di una matrice in acciaio: con questa si ottiene il formato desiderato della barra. Un esempio di formato molto utilizzato è quello delle barre piatte in ottone, naturalmente ottenute con estrusione a sezione rettangolare.

Altro processo consiste nella trafilatura, operazione effettuata invece a freddo: questa consiste nell’ inserire la barra in una specifica matrice d’acciaio che ne determina il profilo dimensionale voluto. Un ultima alternativa è la laminazione, nella quale il semilavorato metallico viene trascinato da rulli in un vano che determinerà lo spessore della lamiera in ottone.

Esistono numerose aziende specializzate nella commercializzazione di barre e tubi in leghe di ottone, una fra queste è “Fratelli Carugo” che da oltre 50 anni si dedica a fornire ottone in barre e tubi a tornerie e aziende che necessitano di tale materiale per le più diverse lavorazioni. Lavorando nel rispetto delle normative e fornendo anche leghe senza piombo che per alcuni prodotti è sottoposto a limiti di quantità molto stringenti.

Quali sono le caratteristiche delle diverse leghe di ottone?

Le leghe di ottone sono composte da rame e zinco, i quali ne conferiscono ottima malleabilità, resistenza e duttilità: ne esistono inoltre differenti tipologie.

Ci sono ad esempio, gli ottoni ternari, quelli basici formati solo da rame e zinco, e gli ottoni quaternari, che sono caratterizzati dall’aggiunta di un quarto elemento chimico oltre quelli base.

Come anticipato, per migliorare le caratteristiche dell’ottone vengono aggiunti altri elementi: questi, a seconda della tipologia, garantiscono alla lega così ottenuta peculiarità differenti.

Possiamo trovare, ad esempio, leghe di ottone con aggiunta di:

  • ferro: che ne aumenta il carico di rottura;

  • alluminio: che conferisce alla lega in ottone maggiore resistenza alle abrasioni;

  • nichel: che ne migliora le prestazioni meccaniche e riduce al minimo il rischio di corrosione;

  • silicio: che serve a disossidare;

  • piombo: che ne aumenta la durata nel tempo, riducendo eventuali usure;

  • magnesio e silicio: che garantiscono alla lega in ottone più resistenza alle corrosioni, nello specifico, lo stagno è utile per conferire al materiale metallico una maggiore plasticità.

Barre e tubi in leghe di ottone: quali sono gli impieghi?

Come accennato nell’introduzione, questo materiale può essere utilizzato in diversi ambiti: lo possiamo trovare, ad esempio, nel settore elettrico, per la realizzazione di apparecchiature, interruttori, e porta lampada, oppure nel settore degli autotrasporti, per la produzione di radiatori e impianti elettrici. Altri campi di applicazione dell’ottone possono essere quelli dedicati al settore marino, per la realizzazione di scambiatori o piastre, al settore delle munizioni, per il quale l’ottone si adopera per la produzione dei bossoli, lo troviamo ancora, nel settore idrosanitario, dove il suo impiego è destinato alla produzione di rubinetti, tubazioni, valvole o radiatori.

La lega in ottone è molto diffusa anche nel settore dell’industria chimica, in cui si adopera per gli scambiatori, oppure nel settore meccanico, in cui è fondamentale per realizzare viti, ingranaggi o bulloni, troviamo l’ottone anche nei settori edile e dell’arredamento, dove il suo impiego è adatto a realizzare maniglie, cerniere o serramenti.

Esistono anche particolari settori, nei quali l’utilizzo della lega in ottone risulta di fondamentale importanza. Ad esempio nella realizzazione di monete, targhe, medaglie, o diverse tipologie di decorazioni. Come si può dedurre, le leghe di ottone sono moltissime e indispensabili per tantissimi ambiti date le ottime proprietà e capacità che le rendono estremamente funzionali e lavorabili. Le fasce di prezzo delle leghe di ottone disponibili sul mercato, per formati di barre e tubi in ottone, sono diverse e cambiano a seconda delle diverse dimensioni e profili. Presso i rivenditori specializzati nella fornitura di questo materiale si potranno ordinare le più diverse tipologie di leghe, barre e tubi in ottone che faranno al caso vostro. Avvalendosi, se il fornitore è specializzato e serio, di una consulenza per individuare il prodotto ideale a seconda della lavorazione che sarà necessario operare su di esso. Un valore aggiunto che farà risparmiare, alla nostra attività, tempo e denaro!

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium