/ Cronaca

Cronaca | 25 novembre 2020, 08:29

"Sono rimasto senza benzina". In realtà stava spingendo una moto rubata: arrestato

In manette un 20enne di Romano Canavese, sorpreso dai carabinieri anche in possesso di alcune dosi di cocaina

"Sono rimasto senza benzina". In realtà stava spingendo una moto rubata: arrestato

Lo hanno soccorso perché stava spingendo una moto, a lato della strada. Ma in breve hanno capito che il mezzo era rubato e a portarlo a mano era il ladro. E' così finito nei guai un 20enne italiano di Romano Canavese, che i carabinieri hanno arrestato con le accuse di ricettazione, ma anche di violenza, resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.

Sulle prime, il ladro ha raccontato di essere rimasto senza benzina, ma alcuni dettagli del suo racconto (così come l'assenza della targa per la motocicletta) hanno insospettito i militari. Vistosi scoperto, il giovane ha provato a fuggire scagliandosi contro gli uomini dell’Arma, ma è stato subito bloccato. Ad aggravare la sua posizione, il fatto di essere stato trovato anche in possesso di alcune dosi di cocaina. Per lui anche una multa per aver contravvenuto ai provvedimenti anti-Covid. Processato per direttissima, è stato condannato alla pena, sospesa, di 8 mesi di carcere.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium