/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2020, 07:00

Atp Finals a Torino, inizia il conto alla rovescia per l'edizione 2021: previsti 600 milioni di ricadute economiche sul territorio

La sindaca Appendino: "Una grande occasione per rilanciare l'immagine della nostra città nel mondo"

Atp Finals a Torino, inizia il conto alla rovescia per l'edizione 2021: previsti 600 milioni di ricadute economiche sul territorio

Inizia ufficialmente il countdown per le Atp Finals di Torino. Conclusa l'edizione 2020 a Londra, copn il successo del russo Medvedev, il testimone passa alla città della Mole, che ospiterà l'evento finale della stagione, che mette di fronte i migliori otto tennisti del circuito mondiale.

Quelli che un tempo erano i Masters approderanno in Piemonte dal 2021 al 2025. Primo appuntamento, dal 14 al 21 novembre del prossimo anno. Parte oggi la campagna di comunicazione, nazionale e internazionale, con la città di Torino che vestirà i colori della campagna promozionale Nitto Atp Finals 2021. In occasione del lancio della campagna, inizia la vendita dei biglietti sul sito NittoATPFinals.com.

Particolare attenzione ai giovani e alle scuole, grazie a formule dedicate allo studio con il Miur. Sconto del 10%, invece, per tutti i tesserati Fit. "Le Atp Finals apriranno una stagione di grande sport internazionale nel nostro Paese", ha commentato il ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, "un'eccezionale occasione per la ripartenza dell'Italia" che "daranno a Torino e al Piemonte un posto speciale nel cuore degli appassionati del tennis in tutto il mondo".

"Guardiamo ora al 2021 e ai cinque anni successivi con determinazione e fiducia. Forti di un evento internazionale che porterà sul nostro territorio circa 600 milioni in termini di ricadute economiche e che rilancerà l'immagine della nostra Torino in tutto il mondo". A dirlo la sindaca Chiara Appendino a proposito delle Nitto Atp Finals che hanno visto il passaggio ufficiale di testimone fra Londra e il capoluogo piemontese. "Qui c'è una storica tradizione di sport e di eccellenze sportive - sottolinea Appendino - ancora una volta, grazie a uno straordinario lavoro di squadra, ce l'abbiamo fatta".

"Lo sport è da sempre un potente mezzo di condivisione - aggiunge il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio - e mai come adesso serve uno spirito di squadra per superare il difficile momento che stiamo vivendo. I dati della nostra regione mostrano un miglioramento che dobbiamo proteggere e consolidare per consentire una ripartenza che sia davvero per sempre. E le Atp Finals saranno uno dei motori di questa ripartenza".

Sono un tennista amatoriale, e da capogruppo di Forza Italia al Comune esprimo perciò una gioia doppia nel vedere il passaggio di testimone da Londra a Torino, con la possibilità per 5 anni di vedere a Torino i più grandi giocatori". Così, in una nota, Osvaldo Napoli, parlamentare e capogruppo azzurro in Sala Rossa. "Oggi festeggio e cancello le critiche strumentali che ho subito da parte delle altre opposizioni per avere votato con la maggioranza quando era impegnata a sostenere la candidatura di Torino. Desidero ringraziare il sindaco Appendino per aver riconosciuto in Consiglio comunale la mia libertà di giudizio", ha concluso Napoli.

Il Presidente dell’Unione Industriale di Torino, Giorgio Marsiaj, ha dichiarato soddisfatto: "Diventare ogni anno per la durata dell’evento la Capitale mondiale del tennis colloca la nostra Città in una posizione di grande visibilità, da cui deriva altrettanta responsabilità. Le ATP Finals, infatti, porteranno sul nostro territorio notevoli ricadute economiche, in questo momento più che vitali per quei settori che la crisi pandemica ha messo in ginocchio, a partire dal turismo e da tutti i servizi collegati. L’entusiasmo per aver raggiunto questo traguardo deve, quindi, essere sorretto dalla determinata consapevolezza che si tratta di un’opportunità di ripartenza che non possiamo sprecare", ha concluso Marsiaj.

"In 12 anni a Londra le Atp Finals hanno avuto un'audience di 850 milioni di spettatori in 175 Paesi. A questi vanno aggiunti 2,8 milioni di spettatori sulle tribune mentre sui social media solo quest'anno si sono registrate 468 milioni di visualizzazioni. Quella che aspetta Torino dal 2021 al 2025 è una sfida". Così il presidente di Confindustria Piemonte, Marco Gay, commenta il passaggio di consegne delle Nitto Atp Finals di tennis tra Londra e Torino. "Come accadde nel 2006, sapremo sorprendere di nuovo il mondo. Confindustria Piemonte con tutte le territoriali piemontesi è pronta già da oggi a dare il proprio contributo".

Intesa Sanpaolo sarà Host Partner delle Nitto ATP Finals 2021 – 2025 e Title Sponsor delle Next Gen ATP Finals 2021 – 2022. A quindici anni dall’esperienza di sponsorizzazione dei Giochi Olimpici Torino 2006, il Gruppo partecipa nuovamente in prima persona a quella che, per cinque anni, dal 2021 al 2025, sarà una vetrina internazionale straordinaria per la città e per il Paese.

L’adesione di Intesa Sanpaolo a questa manifestazione conferma il suo impegno nel promuovere e diffondere valori che sono fondamentali per la crescita e la formazione degli individui: sana competitività, rispetto delle regole, dinamicità, fair play, superamento dei propri limiti sono principi fondanti della società civile e principi condivisi dalla migliore cultura d’impresa. Come Host Partner, il Gruppo, che ha in Torino una delle sue città più importanti, sarà “il padrone di casa” della manifestazione.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium