/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 27 gennaio 2021, 15:42

"Fare memoria": teatro e Shoah nei documenti dello Stabile, a disposizione dei liceali

Sarà presentato oggi il progetto portato avanti dall'istituto Carlo Cattaneo di Torino, sulla ricerca e lo studio del materiale in archivio

Foto di scena "Se questo è un uomo"

Foto di scena "Se questo è un uomo", Teatro Stabile di Torino (1966)

È partito il 21 dicembre Fare memoria, progetto digitale dedicato alla Giornata della Memoria promosso dal Teatro Stabile di Torino e dal liceo scientifico Carlo Cattaneo. Un percorso lungo un mese, realizzato completamente da remoto, in cui quattri classi (per un totale di circa 75 studenti coinvolti, divisi in piccoli gruppi di lavoro), nell’ambito delle ore di educazione civica, hanno riflettuto sui temi della Shoah attraverso il teatro e lo studio di alcuni celebri spettacoli, tra cui Se questo è un uomo di Primo Levi e La vita offesa, nella riduzione di Anna Bravo e Daniele Jalla.

A dare supporto ai ragazzi, e alle loro docenti, si sono attivati il settore Partecipazione e Sviluppo Culturale e il Centro Studi del Teatro Stabile di Torino, che hanno fornito preziosi materiali estratti dall’Archivio digitale del TST e collaborato alle attività di ricerca sulle opere teatrali che negli anni hanno affrontato il tema dell’Olocausto.

Il risultato del lavoro svolto dagli allievi, arricchito da foto d’archivio, infografiche e contributi audio incisi dagli stessi ragazzi (come piccoli podcast) verrà presentato nella giornata di oggi, 27 gennaio, ai compagni delle prime classi, in un ideale passaggio di testimone.

Un’occasione unica per gli studenti coinvolti, che non solo hanno sperimentato modi originali per diventare "voci" della memoria, ma hanno anche acquisito competenze circa lo studio critico delle fonti, bussola essenziale per orientarsi nel mondo contemporaneo.

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium