/ Cronaca

Cronaca | 04 marzo 2021, 08:01

Un 97enne nella trappola di due badanti straniere e di un ex direttore di banca: tre arresti

L'anziano è stato circuito e derubato, a denunciare la situazione è stata la figlia poco dopo il decesso del padre. I tre, che si erano fatti nominare eredi universali, sono ai domiciliari

Anziano con badante

Un uomo è stato circuito da due badanti e da un ex direttore di banca /foto di repertorio

Lo hanno circuito e derubato, fino a quando la figlia - dopo il decesso del padre - scoprendo le volontà testamentarie del padre si è accorta che qualcosa non andava e ha denunciato la situazione, con i carabinieri che hanno arrestato due badanti straniere e un ex direttore di banca. Per loro l'accusa è di circonvenzione di incapace, appropriazione indebita, furto in abitazione, ma anche utilizzo indebito e falsificazione di carte di credito.  

L’indagine, condotta da settembre 2019 ad agosto 2020, nasce da una denuncia presentata da una donna che ha riferito di come suo padre 97enne, da poco deceduto, fosse stato circuito e derubato per lungo tempo da due badanti rumene e dall’ex direttore della sua filiale di banca. Le attività investigative hanno consentito di accertare che i tre indagati, sfruttando il difficile stato psicofisico dell’anziana vittima, l’avevano indotta a compiere atti patrimoniali e giuridici per appropriarsi indebitamente del denaro del suo conto corrente, asportando altresì beni mobili dalla sua abitazione ed utilizzando le sue carte di pagamento. Erano riusciti anche a farsi nominare eredi universali nel testamento.

Durante le indagini e le perquisizioni nella casa delle due donne straniere è stato possibile rinvenire parte del materiale sottratto, tra cui gioielli, quadri, mobilio e cornici.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium