/ Attualità

Attualità | 07 marzo 2021, 16:27

Carmagnola e Rosso Indelebile: "l’Arte contro la violenza"

Sei appuntamenti settimanali ogni lunedì alle 19.30, in diretta streaming, a partire dall'8 marzo

Rosso Indelebile

Carmagnola e Rosso Indelebile: "l’Arte contro la violenza”

A pochi mesi dall'uccisione di Eufrosina, 68 anni, per mano del suo compagno, la città di Carmagnola è  colpita da un altro atto di atroce violenza. Nella notte tra il 28 e il 29 gennaio scorso sono stati  uccisi Teodora, mamma e operatrice sanitaria di 39 anni, insieme al suo piccolo  Ludovico, che di anni ne avrà per sempre 5. Un femminicidio e figlicidio eseguiti dallo stesso marito e padre delle due vittime. 

Per evitare che il  rumore prodotto dalla violenza di genere e domestica  diventi un sottofondo ai suoni della vita quotidiana e per una piena consapevolezza e responsabilizzazione di ogni persona  nella lotta alla violenza, la Città di Carmagnola aderisce e sostiene l’iniziativa di sensibilizzazione del programma in streaming: Rosso Indelebile: l’Arte contro la violenza. Sei appuntamenti settimanali ogni lunedì alle 19.30, in diretta streaming, a partire dall'8 marzo.

“Pillole” di approfondimenti sul tema della violenza di genere e domestica che utilizzeranno il mezzo espressivo dell’arte per arrivare a una sensibilizzazione più diretta del “pubblico da casa”. Le dirette verranno trasmesse sulla pagina FaceBook di Associazione Artemixia, e pubblicate sul canale You Tube di Rosso Indelebile oltre che sui canali social di Città di Carmagnola.

Ivana Gaveglio, sindaco di Carmagnola, si è così espressa: “Sono particolarmente orgogliosa della collaborazione con Rosso Indelebile e Artemixia perché le loro pillole vanno a smuovere quella parte di ciascuno di noi che si indigna quando accadono drammi e che poi torna a credere che la normalità sia diversa -  dichiara la prima cittadina - Ecco la normalità deve essere un esercizio continuo di rispetto di genere, solo così si può combattere la violenza che arriva ad uccidere le donne”.

Il programma nasce da un progetto contro la violenza di genere promosso dall’Associazione Artemixia Aps, in collaborazione con i Centri Antiviolenza Emma Onlus, che, nonostante il Piemonte sia al secondo posto come regione per numero di femminicidi, vedono il loro sportello di ascolto e aiuto chiuso da quasi un anno per le norme di sicurezza per l’emergenza sanitaria. Le pillole del programma “Rosso Indelebile: l’Arte contro la violenza” sono estratte dal programma di Rosso Indelebile 2.0 relativo ai momenti artistici, ai monologhi e agli interventi che l’associazione Artemixia Aps ha predisposto all’interno dei luoghi della cultura del territorio torinese nel periodo settembre/dicembre 2020. Alcuni contributi sono pervenuti all’associazione da altre regioni e nazioni.

Rosalba Castelli, ideatrice del progetto:“Noi facciamo di ciò che sappiamo fare uno strumento di lotta e costruzione – afferma la direttrice artistica e ideatrice di Rosso Indelebile - Noi facciamo dell’Arte di cui siamo capaci un mezzo per incidere come un bisturi sul sistema sociale che ci avvolge L’Arte è un mezzo di comunicazione molto potente che, molto più dei numeri o delle sole parole, può arrivare direttamente alle corde emotive delle persone.  Ognuna e ognuno può, anzi deve fare la propria parte nella lotta alla violenza maschile contro le donne: è un fatto che riguarda tutte e tutti. L’indifferenza è la peggiore piaga".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium