/ Politica

Politica | 06 aprile 2021, 13:35

Anche il cdx si divide sulle Comunali di Torino, Porchietto:"Ci sono come sindaco". Napoli replica:"Unica scelta Damilano"

Napoli (Cambiamo!): "Damilano via maestra per congedare la fallimentare giunta pentastellata ma anche l’unica certezza per impedire la vittoria di un’alleanza Pd-M5S". Ricca (Lega): "Basta teatrino sui nomi"

"Damilano via maestra per congedare la fallimentare giunta pentastellata"

"Damilano via maestra per congedare la fallimentare giunta pentastellata"

Dopo il centrosinistra, anche il centrodestra si divide sul nome del candidato sindaco per le elezioni di Torino. Nonostante Paolo Damilano - complice l’appoggio del leader della Lega Matteo Salvini - sia partito da mesi con la campagna elettorale, Forza Italia oggi torna nuovamente a porre un freno. E lo stop arriva per bocca il coordinatore nazionale degli azzurri Antonio Tajani che, oltre a sottolineare come la scelta spetti a Roma, ribadisce come il loro candidato sindaco sia Claudia Porchietto.

Porchietto (FI):"A disposizione del mio partito e coalizione"

E l’ex assessore regionale, in un post su Facebook, si dice pronta a candidarsi come sindaco di Torino. “Se il tavolo nazionale – scrive - riterrà la mia figura quella con cui giocare questa partita, sarò a disposizione del mio partito e di tutta la coalizione”. “Torino -aggiunge - rappresenta quest’anno una storica occasione di vittoria per il centrodestra, è importante che ogni azionista della coalizione metta sul tavolo le migliori energie a disposizione”.

Napoli (Cambiamo!): "Forza Italia regala vittoria al centrosinistra"

A ribadire con forza però che Paolo Damilano sia l’unica scelta possibile, “se il centrodestra vuole liberarsi di bardature partitocratiche e del richiamo a ideologie fallite”, è l’ex esponente di Forza Italia Osvaldo Napoli. Passato nelle scorse settimane nel partito “Cambiamo!” di Giovanni Toti, il parlamentare sottolinea come l’imprenditore delle acque sia “l’unico capace di allargare i consensi oltre i confini del centrodestra: è la via maestra per congedare la fallimentare giunta pentastellata ma anche l’unica certezza per impedire la vittoria di un’alleanza Pd-M5S”.

E Napoli esprime una netta contrarietà alla candidatura di Porchietto, che “rischia di portare divisioni nel centrodestra”, ma “soprattutto di riproporre un’immagine vecchia e polverosa di un’alleanza che non esiste più”. “Se Forza Italia pensa di rimettere in discussione Damilano dovrà assumersi la responsabilità di rompere una coalizione e regalare la vittoria al centrosinistra” conclude Napoli.

Ricca (Lega): "Per il bene della città unica scelta è Damilano"

"Paolo Damilano è il candidato che la Lega appoggia e ci auguriamo che su di lui possa convergere tutta la coalizione. E' la persona giusta per le idee che ha, per il suo modo di proporsi e per come ha lavorato in questo suo inizio di campagna. Riteniamo che non ci sia un'altra scelta possibile per il bene di Torino": il segretario torinese e capogruppo della Lega in Comune, Fabrizio Ricca, ha difeso in questo modo la scelta fatta dal suo partito con Damilano, in risposta alle affermazioni fatte dal vicepresidente e coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani.

"Ci auguriamo che questo teatrino dei nomi su Torino finisca in fretta perché non possiamo, in un momento come questo, fare come la sinistra e confondere le idee ai torinesi", ha concluso Ricca.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium