/ Politica

Politica | 13 aprile 2021, 18:10

Comunali, il tavolo nazionale si riunirà dopo il 1° maggio ma Salvini conferma Damilano: "Torino la ritengo chiusa"

Manca ancora però l'ufficialità del tavolo romano di coalizione di Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega

Paolo Damilano

Comunali, il tavolo nazionale si riunirà dopo il 1° maggio ma Salvini conferma Damilano: "Torino la ritengo chiusa"

Se il centrosinistra non ha ancora individuato il nome, né il metodo per la scelta del candidato a sindaco per le elezioni di Torino, anche il centrodestra è in un momento di stand-by.

Salvini difende la scelta Damilano

Dopo lo scatto in avanti degli scorsi mesi di Paolo Damilano - con l'appoggio ufficiale da parte di Matteo Salvini - all'imprenditore delle acque manca ancora il via libera ufficiale dal tavolo di coalizione romano

Oggi il leader della Lega è tornato a sostenere il nome del patron della Valmora, dicendo durante la presentazione di un libro che le Comunali di "Napoli e Torino le ritengo chiuse". Una conferma, o uno scatto in avanti come lo definiscono una parte dagli altri alleati del centrodestra. 

Il tavolo nazionale dopo il 1° maggio

Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega nazionali da mesi non si riuniscono per per parlare delle amministrative. Il faccia a faccia tra i partiti sembra non sia fissato prima di venti giorni: da ambienti romani confermano dopo il 1°maggio. Se va bene, quindi, Damilano verrà confermato come candidato ufficiale del centrodestra dopo quella data.

Sempre che Forza Italia sia d'accordo e non punti i piedi per avere Claudia Porchietto ad ambire alla poltrona più alta della Sala Rossa. L'ex assessore nelle scorse settimane, dopo l'endorsement del coordinatore nazionale degli azzurri Antonio Tajani, si era "messa a disposizione del partito e della coalizione".

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium