/ Attualità

Attualità | 25 aprile 2021, 18:30

Priorità alla scuola scrive a Cirio: "Trasparenza e soluzioni per tornare al 100%"

L'appello per trovare la collaborazione con le amministrazioni regionali e comunali: "Non si dica più che non c'è tempo"

priorità alla scuola

Protesta contro la dad nel novembre 2020

"Chiediamo trasparenza e soluzioni, perché a 14 mesi dall’inizio della pandemia non si comprende e non è più giustificabile la motivazione della mancanza di tempo per organizzarsi". Così la rete Priorità alla Scuola, in una lettera inviata al presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

 

"L’annuncio del governo che nelle zone gialle ed arancioni dal 26 aprile si sarebbe ritornati in aula al 100% anche alle superiori aveva ridato sollievo a famiglie e studenti, seppure le incertezze dettate da tanti temi irrisolti lasciavano dubbi rivelatisi poi reali - scrivono -. Le speranze sono rimase frustrate dalla disarmante confessione delle autorità regionali di totale inerzia sul fronte della riorganizzazione della rete trasportistica correlata alla scuola e degli stessi presidi che hanno affermato non possibile il rientro al 100% senza mettere a rischio la sicurezza".

In vista del nuovo anno scolastico, a partire da settembre, Priorità alla Scuola chiede "un piano trasporti adeguato" e "un'organizzazione degli spazi che consenta a tutti di ritornare in presenza". 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium