/ Attualità

Attualità | 04 maggio 2021, 11:17

Montagne in lamiera accoglieranno a Virle Piemonte il Giro d’Italia

L’operatore comunale, Luca Nasone, ha riallestito la rotonda tra le Provinciali 141 e 148

L'installazione di Luca Nasone a Virle Piemonte

Un tratto di arco alpino in lamiera, con al centro il Monviso, accoglierà il Giro d’Italia in passaggio a Virle Piemonte domenica 9 maggio: per l’occasione, infatti, il Comune ha risistemato rotonda tra la Sp 141 che giunge da Castagnole Piemonte e la Sp 148 che giunge da Cercenasco. A curare l’allestimento è stato Luca Nasone che, con l’azienda Ape Maia, cura il verde pubblico del paese: “L’arco alpino è una struttura in lamiera che ho tagliato, piegato e assemblato a mano, e accanto ho posizionato la mia interpretazione del logo del Giro d’Italia. L’allestimento è stato pensato per rimanere anche dopo il Giro ma probabilmente verrà chiesto alla cittadinanza se lasciare il logo lì oppure spostarlo in un altro punto del paese”.

L’arco alpino intanto sta cambiando colore, così come auspicava Nasone: “Mano a mano sta affiorando il color ruggine, che renderà le montagne più verosimili”. Tre terrazze in pietra di Luserna, rose tappezzanti rosse e bianche, piccoli camminamenti, e un melograno al centro, completano l’allestimento della rotonda. “Il melograno simboleggia la prosperità e quindi la speranza che il futuro ci porti del bene” commenta Nasone. “L’installazione è stata pensata per poter essere apprezzata a 360 gradi, da qualsiasi punto uno si avvicini – spiega il sindaco Mattia Robasto –. Affidandola a Nasone, abbiamo voluto dare spazio alla creatività singolare del nostro operatore”.

Elisa Rollino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium