/ Attualità

Attualità | 27 maggio 2021, 18:30

Strada San Mauro, inaugurata la nuova casetta Smat: “Voluta dai cittadini, è un servizio che ridurrà il consumo di plastica” [VIDEO]

Intanto, a pochi metri dal nuovo punto per l’acqua, proseguono i lavori per la realizzazione del giardino partecipato con i cittadini. Unia: “Abbiamo pensato tutto insieme ai residenti”

inaugurazione punto smat

In Strada San Mauro inaugurata la nuova casetta Smat

Una casetta Smat per avere acqua refrigerata, ridurre il consumo della plastica e migliore l’offerta dei servizi nel quartiere. E’ un giorno di festa per i residenti di strada San Mauro: è infatti stato inaugurato oggi il nuovo punto Smat a due passi dal bosco delle Vele, all’altezza del civico 97.

Inaugurazione che fa rima con trasformazione

Un’inaugurazione che fa rima con trasformazione, un nuovo arrivo fortemente voluto dai residenti che nel 2017 lo chiesero presentando più di 400 firme. “Quest’area ne aveva fortemente bisogno, è stata una richiesta arrivata dal territorio che la città ha voluto ascoltare” racconta Alberto Unia, assessore all’Ambiente del Comune di Torino. “Significa soprattutto portare l’acqua a km0 anche qui, ridurre il consumo di plastica e di bottiglie: i cittadini ridurranno il consumo della plastica e non dimentichiamo che l’acqua è un bene primario e un bene comune. E’ giusto che rimanga tale” prosegue l’assessore.

Salerno: "Servizio fondamentale per la Circoscrizione"

L’importanza della nuova casetta è confermata da Carlotta Salerno, presidente della Circoscrizione 6: “E’ un elemento positivo su tutti i fronti, non è solo un servizio. E’ il simbolo del ruolo della Smat nella città di Torino, l’orgoglio per un’acqua pubblica di livello, usata anche dalla Nasa. Per i cittadini avere un posto in cui poter rifornirsi l’acqua vicino a casa, senza usare la plastica, è estremamente positivo”.

A due passi dalla casetta Smat, intanto, proseguono a passo spedito i lavori per la realizzazione di un giardino.  “In quest’area - racconta Unia - abbiamo fatto un percorso partecipato con la cittadinanza, costruito insieme a loro. Sono partiti i lavori che si concluderanno in qualche mese, per trasformare questo spazio in un giardino fruibile per i cittadini”. 

Presto un parco di 16.000 mq con area giochi per bimbi

L’area, per anni lasciata andare, diventerà un parco di 16.000 mq con area giochi per bimbi, attrezzi ginnici, posti per camminare e fare del jogging. “In un paio di mesi sarà pronta” promette Unia. “La riqualificazione immateriale è parte del percorso: un’area verde, se non è condivisa con il territorio, non ha lo stesso valore di un’area partecipata” conclude l’assessore.

Soddisfatta dei cambiamenti in corso anche Carlotta Salerno: “E’ una progettazione partecipata, promossa con i cittadini e portata avanti soprattutto dagli uffici comunali. Siamo felici si parta proprio dalla casetta della Smat, è un’integrazione di due percorsi differenti: prima la raccolta firme e poi la progettazione partecipata”.

"Circoscrizione 6 animata da grandissima voglia di combattere"

Con il mandato ormai giunto al termine, anche per Salerno è tempo di bilanci: “Sento di lasciare una Circoscrizione che per elementi pregressi fa ancora molta fatica, anche per il Covid. E’ una Circoscrizione estremamente combattiva, con grandissima voglia di farcela e un grandissimo impegno. La lascio con nostalgia, gli stimoli e i richiami, la forza trasmessa, non l’avrei trovata in nessun altro luogo del mondo”.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium