/ Attualità

Attualità | 28 maggio 2021, 10:41

Il Bibliobus aggiunge una sosta alle Vallette da lunedì 29 maggio

L'iniziativa si svolge nell'ambito del Progetto Vallette 2030

Bibliobus

Il Bibliobus fa tappa alle Vallette

Dal 29 maggio il Bibliobus delle Biblioteche civiche torinesi aggiunge una nuova sosta al già fitto calendario settimanale, il sabato pomeriggio dalle ore 15 alle ore 18.30 in piazza Don Giuseppe Pollarolo e, per il periodo ottobre-novembre 2021, ne è in programma una ulteriore di fronte all’IC D. M. Turoldo, in via delle Magnolie.

Le soste sono allietate da una serie di attività per adulti, bambine e bambini - alfabetizzazione digitale, letture animate e laboratori, presentazioni di libri, incontri con l'autore - realizzate in sinergia con enti e associazioni del territorio.  

L'iniziativa si svolge nell'ambito del Progetto Vallette 2030, un programma di rigenerazione urbana finanziato dalla Città con l'obiettivo di migliorare la cura e la manutenzione delle aree pubbliche del quartiere, di promuovere nuove iniziative socio-culturali, di valorizzare i luoghi consolidati di socialità e presidio, l'uso sociale degli spazi verdi, di rafforzare le connessioni con le reti cittadine di servizi, di incentivare la localizzazione di attività economiche.

Il Bibliobus, inaugurato il 6 ottobre 2018 nel corso della manifestazione Portici di carta, è una vera e propria biblioteca circolante dotata di 1200 libri per adulti e per l'infanzia (con un catalogo di 3500 titoli), della connettività Wi-Fi e dei servizi della Biblioteca digitale.

Realizzato grazie al progetto AxTO della Città di Torino, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e finalizzato alla riqualificazione e alla sicurezza delle periferie, curato per la parte grafica dallo IED Torino, il Bibliobus offre servizi di iscrizione, prestito e attività di promozione della lettura.

Dal 22 giugno a fine ottobre, inoltre, esso mette a disposizione un ulteriore patrimonio di 150 titoli dedicati al tema dei diritti, insieme a un allestimento interattivo e a uno spazio esterno destinato a incontri sui grandi temi - salute, ambiente, migrazioni, lavoro, genere, disabilità - nell'ambito del progetto Dirittibus. Il Museo per la Città, ideato e promosso dal Polo del '900 con il suo Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, in collaborazione con le Biblioteche civiche torinesi e altri enti e soggetti culturali cittadini.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium