/ Nichelino-Stupinigi-Vinovo

Nichelino-Stupinigi-Vinovo | 19 luglio 2021, 16:50

Avversari in politica ma uniti contro l'inciviltà: Tolardo e Emma assieme per ripulire piazza Di Vittorio a Nichelino

Il sindaco uscente e il candidato del centrodestra si sono ritrovati assieme a pulire da cartacce e rifiuti abbandonati il centro della città

tolardo ed emma

Avversari in politica ma uniti nella lotta contro l'inciviltà: Tolardo e Emma assieme per ripulire piazza Di Vittorio a Nichelino

Avversari in politica, spesso in polemica anche con toni piuttosto decisi, ma uniti dalla lotta contro l'inciviltà: di fronte ad una piazza Di Vittorio piena di cartacce e di rifiuti abbandonati, il sindaco di Nichelino Giampiero Tolardo e il suo competitor per il centrodestra Nicola Emma si sono messi assieme a raccogliere i rifiuti e a ridare decoro al centro cittadino.

Assieme per ridare decoro a piazza Di Vittorio

La foto, messa dal primo cittadino sulla sua pagina Facebook e condivisa dal suo avversario politico, sta facendo discutere in città. I fatti sono successi ieri mattina, quando Emma era arrivato in piazza Di Vittorio per mettere il gazebo dei partiti del centrodestra e incontrando l'assessore Fiodor Verzola, si era lamentato della sporcizia. Poco dopo è arrivato anche il sindaco Tolardo: "C'è poco da fare contro l'inciviltà", ha detto il primo cittadino, che si è sentito rispondere dal suo rivale: "Di fronte a fatti eccezionali devi fare interventi eccezionali. Chiama il Covar a fare un servizio supplementare, fai maggiori controlli per evitare che il fatto si ripeta".

Detto fatto. Tolardo ha denunciato l'accaduto sui social, ha promesso un'azione più dura ed efficace contro gli incivili che tolgono decoro a Nichelino, ma poi per primo si è messo a raccogliere le cartacce e i rifiuti abbandonati. "Io non ho nemici in politica. Se uno fa una cosa giusta io lo seguo. Non potevo certo restare con le mani in mano ed allora mi sono messo anche io a raccogliere, non ho certo paura di sporcarmi le mani", ha raccontato Emma.

"Aumentare i controlli per evitare che la storia si ripeta"

Assieme ai due anche Bruno Orifalco, per una operazione di "sparecchiamento della tavola del maiale del sabato sera", per usare le parole di Tolardo. "Un animale purtroppo non ancora in via di estinzione. Intensificare la pulizia della città è possibile, basta pagare e aumentare le tasse, ma la domanda vera è: perché dobbiamo farlo? Perché tutti i cittadini devono pagare le colpe di pochi?", si è chiesto il sindaco di Nichelino.

"Continueremo ad aumentare i controlli e a lavorare sulla sensibilizzazione di giovani e adulti per vincere questa battaglia di civiltà che passa prima di tutto da una presa di coscienza personale". E il buon esempio lo hanno dato lui e il suo principale avversario in campagna elettorale.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium