Elezioni comune di Torino

 / Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 20 luglio 2021, 12:16

Morto per il Covid, il campo sportivo di Monte Ortigara alla memoria di Ottavio Porta

In Lunga Dora una targa sulla prima casa di Antonio Gramsci, mentre il giardino di via Bertolotti sarà dedicato alla scrittrice Virginia Wolf

Ottavio Porta

Ottavio Porta

Il campo sportivo di Monte Ortigara 78 verrà dedicato ad Ottavio Porta, morto nel 2020 per Covid 19. Classe 1949, fu il presidente della squadra di calcio “Pozzomaina”, che giocava appunto nell’area della Circoscrizione 3.

E’ questa una delle 12 nuove intitolazioni approvata questa mattina dalla Commissione Toponomastica del Comune di Torino. Su proposta della Circoscrizione 7 verrà posta una targa in Lungo Dora Firenze 57, del politologo Antonio Gramsci. A Tina Anselmi - politica, partigiana e insegnante italiana, prima donna a ricoprire la carica di ministro della Repubblica, costretta a emigrare in Piemonte durante la Seconda Guerra Mondiale - verrà invece intitolato il giardino tra via Buenos Aires 112/116 e via San Marino 119/129, vicino alla scuola Don Milani.


Il giardino di via Campana 32, nei pressi dell’anagrafe, dove a fine Ottocento c’era una serra e si studiava botanica, sarà invece dedicato a Eva Mameli Calvino, madre dello scrittore Italo e prima donna italiana a conseguire la libera docenza in botanica. Al presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella, assassinato dalla mafia nel 1980 e simbolo della lotta alla criminalità organizzata e dell’impegno per la legalità, verrà intitolata una strada e via. Alla scrittrice Virginia Wolf sarà intitolato il giardino via Bertolotti e corso Galileo Ferraris.

Su proposta della Circoscrizione 3 verranno poi intitolate quattro strade ad altrettante donne che si sono distinte per la difesa dei diritti civili e delle libertà: Lidia Menapace (intellettuale e dirigente politica, staffetta partigiana); Teresa Mattei (partigiana, politica e pedagogista italiana); Aida Ribero (scrittrice, docente e giornalista); Ernestina Prola ( pilota automobilistica, prima donna italiana a conseguire la patente di guida nel 1907).

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium