Leggi tutte le notizie di BACKSTAGE ›

Attualità | 26 luglio 2021, 21:15

Dalle montagne del monregalese al mare: l'ATL Cuneese svela il video dello sciatore misterioso (VIDEO)

Presentato presso l'infopoint di Breo il video "Tander" promozionale dedicato alle bellezze del territorio

Dalle montagne del monregalese al mare: l'ATL Cuneese svela il video dello sciatore misterioso (VIDEO)

Un video che unisce il territorio dalle montagne al mare. 

E' stato finalmente svelato, sabato 24 luglio, presso l'infopoint di Mondovì Breo, il video "Tander" che promuove le bellezze del monregalese attraverso le imprese acrobatiche di uno sciatore misterioso, avvistato negli scorsi mesi, in diversi luoghi simbolo del territorio: dalla funicolare alla cupola del Santuario di Vicoforte. 

Attraverso la consolidata collaborazione con l’Amministrazione Comunale e grazie al supporto di alcuni partners privati,  l’ATL del Cuneese ha supportato le riprese per la realizzazione di questo filmato che ha coinvolto l’ormai celebre “sciatore misterioso”, la cui identità non sarà rivelata. 

"Un progetto nato nel periodo del lockdown" - ha spiegato il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano - “Un percorso di promozione che collega le montagne al mare e che è stato accolto con entusiasmo anche dai sindaci delle città liguri. Ringrazio l'ATL, la Fondazione CRC e tutti gli enti e le persone che hanno contribuito alla realizzazione del video”.

Le riprese, a cura del regista Paolo Ansaldi, sono state effettuate tra l’autunno del 2020 e la primavera del 2021, prima nel monregalese e poi in alcuni comuni liguri. 

“La realizzazione del video Tander è stata emozionante – afferma il Presidente dell’ATL del Cuneese, Mauro Bernardi   L’ATL è costantemente alla ricerca di strategie innovative di promozione del proprio territorio e quella di un’immaginaria discesa con gli sci in città ci è da subito sembrata un’idea insolita e vincente.”

"Una belle idea" - commenta Dario Filippi, presidente dell'Unione Montana Monte Regale - "che unisce ancora di più il nostro territorio".

L’ATL sottolinea che tutte le scene sono state realizzate in assoluta sicurezza, badando all’incolumità degli operatori e degli attori coinvolti nelle scene. Il filmato deve essere un invito a visitare la Città di Mondovì e il suo splendido patrimonio culturale, ma si scoraggia fortemente qualunque tentativo di emulazione.  

Arianna Pronestì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium