Elezioni comune di Torino

 / Eventi

Eventi | 02 agosto 2021, 20:01

Cinemambiente in Valchiusella rimanda di un giorno l'apertura causa maltempo: si comincia il 4

Rinviati al 10 agosto il concerto dei Truzzi Broders e gli altri eventi previsti domani

Truzzi Broders

I Truzzi Broders in concerto il 10 a Brosso

Cinemambiente in Valchiusella torna con la quarta edizione ad arricchire l’offerta estiva di un territorio che negli ultimi anni ha puntato con convinzione crescente sulla valorizzazione e preservazione della sua bellezza incontaminata e sulla promozione di un turismo dolce e sostenibile. Organizzata dall’Associazione Cinemambiente in collaborazione con Slow Food nell’ambito del progetto europeo CINE - Cinema communities for Innovation, Networks and Environment –, e patrocinata dalla Regione Piemonte, dal Consiglio Regionale del Piemonte e dal Museo Nazionale del Cinema, la manifestazione itinerante si svolgerà dal 4 al 10 agosto (anziché dal 3 al 9 agosto, come precedentemente annunciato), coinvolgendo in successione i Comuni di Vidracco, Val di Chy, Vistrorio, Valchiusa, Rueglio e Brosso. L’edizione 2021 si mantiene fedele al connubio vincente di natura e cultura, premiato da un costante successo di pubblico che, seppur contingentato, anche nello scorso anno segnato dall’emergenza pandemica ha decretato quasi costantemente il tutto esaurito. Nel corso della manifestazione si alterneranno quindi, come sempre, le proiezioni a tema ambientale e le attività all’aria aperta proposte in modo diversificato per adulti e ragazzi o unitariamente per tutta la famiglia. A differenza degli anni passati, l’edizione 2021 concentrerà le proiezioni in giornate consecutive, anziché distribuirle nell’arco di due weekend “lunghi”, in modo da favorire una frequentazione continuativa della manifestazione da parte dei turisti che, sempre più spesso, scelgono la Valchiusella per i propri soggiorni estivi e non solo per una breve visita nel fine settimana. 

 

Sostenuta dall’ingresso di diversi sponsor – GAL Valli del Canavese, Nuova Cives, Compagnia dei Caraibi, Core Informatica – e organizzata come sempre in stretta collaborazione con le realtà locali – la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco, il Circolo Legambiente Chiusella vivo, l’Associazione Eco di Foresta e Valchiusella Benessere in Natura – la manifestazione offre anche quest’anno un percorso alla scoperta delle peculiari risorse della Valle canavesana collegandolo a una riflessione più generale sull’ambiente e sulle sue criticità. L’edizione 2021 sarà suddivisa in diverse giornate a tema in cui le iniziative proposte al mattino e al pomeriggio – passeggiate ed escursioni guidate, pratiche sportive e naturalistiche, laboratori per bambini e ragazzi – saranno in ideale abbinamento ai film, presentati per lo più in orario serale. Le proiezioni saranno accompagnate da incontri con registi ed esperti che approfondiranno i diversi temi proposti e, in alcuni casi, precedute da letture, coordinate dal Collettivo Biloura, di brani tratti da libri di diverso genere – classici di narrativa o testi di saggistica – in sintonia con il fil rouge della giornata e con le immagini del film. 

 

La prima giornata a tema, mercoledì 4 agosto, a Vidracco, sarà dedicata alla bicicletta e si aprirà con una pedalata collettiva (con partenza alle 10 dal parcheggio di via Baldissero 21) alla scoperta dei percorsi ciclabili del territorio. L’escursione sarà capitanata dall’ultracycler Paola Gianotti, l’atleta eporediese detentrice di quattro Guinness World Record (tra cui quello ottenuto nel 2014 come donna più veloce nell’attraversamento del globo sulle due ruote), e da Antonio Silva, già direttore tecnico del settore abilità della nazionale italiana di mountain bike. L’appuntamento è un’anticipazione delle prossime iniziative promosse dal GAL Valli del Canavese nell’ambito del progetto Interreg ALCOTRA ExplorLab – diretto a promuovere il turismo sostenibile – e in particolare del Biking GAL, l’evento outdoor annuale dedicato al cicloturismo e alla mobilità ciclabile la cui edizione 2021 si svolgerà proprio in Valchiusella, il 4 e 5 settembre. 

Nel pomeriggio sarà proiettato documentario Vento. l’Italia in bicicletta lungo il fiume Po (alle 16.30, nella Sala consiliare del Comune) di Paolo Casalis, Pino Pace e Stefano Scarafia, diario di un viaggio lungo otto giorni e 630 chilometri sul tracciato di quella che, una volta terminata, sarà la ciclovia più lunga d’Italia e collegherà Torino e Venezia. Alla proiezione seguirà un incontro dedicato alla ricaduta economica sul territorio del cicloturismo, a cui parteciperanno Matteo Jarre, consulente di Mobilità attiva ed Energia sostenibile presso Decisio - Torino, l’atleta Paola Gianotti, Giorgio Magrini, direttore del GAL Valli del Canavese, Antonio Silva, maestro di mountain bike della Federazione Ciclistica Italiana, e il co-regista del film Pino Pace; modera Antonio Bernini, sindaco di Vidracco. In serata verrà proiettato il film Bikes Vs Cars (alle 21, nel parcheggio di via Baldissero 21) in cui il regista svedese Fredrik Gertten affronta il problema della crisi globale, del traffico, dell’inquinamento, della dipendenza dal petrolio, del suolo urbano monopolizzato dalle auto, individuando le ragioni profonde che ostacolano la transizione alla mobilità più sostenibile delle due ruote. La proiezione sarà introdotta da Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana, e da Paola Gianotti.

 

Giovedì 5 agosto la manifestazione farà tappa a Val di Chy con una giornata dedicata agli uccelli, che prevede sessioni di attività differenziate, a cura della LIPU, per adulti e per bambini e ragazzi. In mattinata viene proposta una passeggiata guidata (alle 10 con ritrovo al Lago di Alice Superiore), con l’accompagnamento di Riccardo Ferrari, delegato della Lipu - sezione di Torino, che sarà occasione per imparare i fondamenti del birdwatching e approfondire la conoscenza degli habitat naturali dell’avifauna della Valle. Nel pomeriggio, i più giovani impareranno, attraverso attività pratiche e di gioco a costruire nidi artificiali (alle 16, al Salone Pluriuso del Comune di Alice Superiore) adatti per le specie selvatiche più diffuse, che verranno poi posizionati nel territorio comunale. In serata verrà proposto il film statunitense The Messenger (alle 21, al Campo sportivo di Alice Superiore) di Su Rynard, che in un lungo viaggio intorno al mondo – dalla Foresta boreale alle strade di New York – esplora gli effetti dell’antropizzazione responsabili della decimazione di molteplici specie di volatili e della distruzione degli habitat di svariati uccelli migratori. La proiezione sarà preceduta da una lettura di un brano tratto dal classico dell’ambientalismo Primavera silenziosa di Rachel Carson e seguita da un incontro con Giovanni Boano, direttore del Museo civico di Storia naturale di Carmagnola, e con Massimo Bocca, direttore del Parco naturale Mont Avic.

 

Venerdì 6 agosto la manifestazione si sposterà a Vistrorio e la giornata vedrà protagonisti gli alberi. In mattinata verrà proposta una passeggiata guidata (con partenza alle 10 da piazza Cavour), curata dalla SOMS di Drusacco e condotta dall’etologo Pier Vittorio Molinario, alla scoperta dei vigneti terrazzati lungo il tratto valchiusellese dell’Alta via dell’Anfiteatro morenico di Ivrea.  Nel pomeriggio verrà organizzato un laboratorio di piantumazione di alberi (alle 16.30, con ritrovo in piazza Cavour), a cura della Cooperativa Arnica, per bambini e ragazzi, che potranno mettere a dimora le piante nell’area verde della locale scuola primaria. In serata verrà proiettato il film The Great Green Wall (alle 21, in piazza Cavour) con cui il regista statunitense Jared P. Scott racconta il grandioso progetto — diventato anche un movimento e una campagna internazionale – della “Grande Muraglia verde”, la pionieristica iniziativa panafricana di riforestazione inserita nella lotta agli effetti prodotti dai cambiamenti climatici e destinata a contrastare la siccità e la crescente desertificazione nella regione del Sahel. La proiezione sarà preceduta dalla lettura di L’uomo che piantava gli alberi di Jean Giono e seguita da un incontro con Cecilia Pennacini, docente di Etnologia e Antropologia visiva all’Università di Torino.

 

L’appuntamento successivo, sabato 7 agosto, si concentrerà sulle rive del Lago di Meugliano, a Valchiusa, e sarà dedicato ai boschi, di cui la Valle canavesana è estremamente ricca. Nel corso della giornata (dalle 10 alle 16) numerosi stand espositivi, allestiti da diversi enti impegnati nella tutela del patrimonio forestale, forniranno approfondimenti sulla gestione e valorizzazione di questi fondamentali ecosistemi del nostro territorio, accompagnati da diverse attività dimostrative (di tree climbing, corretto utilizzo della motosega, scultura del legno) legate alla manutenzione delle aree boschive e all’impiego sostenibile delle loro risorse. In mattinata e nel primo pomeriggio verranno proposte due passeggiate guidate nei boschi (alle 11 e alle 15), a cura di ProSilva Italia. Nel pomeriggio verrà proposta un’esperienza scientifica (alle 16.30), a cura dell’Associazione Vivere i Parchi, rivolta a bambini e ragazzi, che potranno osservare al microscopio la vita dei più piccoli esseri viventi nel bosco immersi nel loro habitat naturale. Sempre nel pomeriggio verrà proiettato il documentario La via del bosco (alle 16), promosso dalla Regione Piemonte e realizzato da Francesca Frigo, che segue il lavoro di tecnici e operatori impegnati nella gestione attiva e sostenibile del nostro patrimonio forestale. La proiezione sarà seguita da un incontro sulla gestione del patrimonio boschivo del Piemonte a cui interverranno i protagonisti del documentario Fernanda Giorda e Davide Altare e alcuni rappresentanti del Consorzio Forestale del Canavese. Concluderà la giornata il film All the Time in the World (alle 21) con cui la regista canadese Suzanne Crocker documenta l’esperienza della sua famiglia che, fatta la scelta di disconnettersi dal mondo per riconnettersi a se stessa, si trasferisce nei boschi del selvaggio Yukon per trascorre il lungo inverno nordico in una baita senza strada di accesso, acqua, elettricità, internet e orologi. La proiezione sarà preceduta da una lettura di un brano tratto dal libro autobiografico di Henry David Thoreau Walden ovvero Vita nei boschi.

 

Dopo il grande successo dello scorso anno, torna – domenica 8 agosto, a Cima Bossola, nel Comune di RueglioValchiusella Benessere in natura, la giornata dedicata al wellness all’aria aperta, settore che si conferma come una delle nuove eccellenze del territorio. Grazie anche ai non pochi, giovani operatori che, durante il lockdown, hanno deciso di abbandonare le città e trasferirsi stabilmente nella Valle, apportando nuove competenze e professionalità, l’iniziativa presenta quest’anno un carnet di appuntamenti ancora più ricco di quello della passata edizione. Per tutta la giornata (dalle 9.00 alle 19.30) sarà possibile sperimentare svariate pratiche, tecniche e attività legate allo “star bene” grazie alla riconnessione con la natura (hata yoga, nordic walking, tai chi chuan, qi gong, bagno di bosco, danza sensibile, sciamanesimo femminile e altre ancora), cui si affiancheranno numerose sessioni olistiche individuali e dinamiche di gruppo. In un’apposita area espositiva si potranno trovare informazioni sulle attività legate al benessere e alla salute psicofisica praticate nella Valle e un’ampia selezione di prodotti naturali e artigianali di provenienza locale. Quest’anno sarà allestita anche una specifica area bimbi, in cui i più piccoli verranno intrattenuti con laboratori di bolle di sapone, balli di gruppo e attività di giocoleria. 

In serata verrà proposto il film di produzione spagnola Revelation of Jonah (alle 21), diretto dagli antropologi Alexander e Nicole Gratovsky, parabola filosofica ispirata al racconto biblico di Giona, che si configura come un invito a riconnetterci al mondo intorno a noi e cercare la strada per una nuova vita su questo Pianeta. Al termine della proiezione Chiara Giuliani, storica e teologa, e Mario Bianchi, carmelitano, dialogheranno con il pubblico.

 

Nella settimana successiva, Cinemambiente in Valchiusella proseguirà lunedì 9 agosto a Brosso, con la proiezione per le famiglie del film Gli orsi della Kamchatka. L’inizio della vita (alle 21 in piazza Scoplis), diretto dai russi Irina Žuravleva e Vladislav Grišin. Girato nella magnificenza di uno scenario intatto e selvaggio, il film racconta con la sola forza delle immagini e dei suoni della natura, senza alcuna presenza di voci umane, la nascita, la crescita e la vita quotidiana dei cuccioli dell’orso bruno, re incontrastato della regione meridionale dell’estrema penisola della Kamchatka. Introduzione e commento a cura della Cooperativa Arnica.

 

Sempre Brosso ospiterà la serata speciale di musica live che, inizialmente prevista il 3 agosto, a causa delle previsioni meteorologiche sfavorevoli è stata spostata a martedì 10 agosto, a chiusura della manifestazione, e vedrà sul palco lo storico gruppo torinese dei Truzzi Broders (alle 22 in piazza Scoplis), il cui frontman Roberto Allazzetta è da tempo tornato a risiedere nell’originaria Valchiusella. La band si esibirà nei brani dell’ultimo album “C’è qualcuno” e nei pezzi più noti di un repertorio in cui disagio metropolitano e impegno politico si fanno largo tra ironia e humour demenziale, costanti segni distintivi di un’ormai lunghissima carriera, di fatto ininterrotta dall’82. Il concerto è preceduto (alle 21) dal film Una canzone senza finale, di Paolo e Riccardo Sarà. Presentato in anteprima al Seeyousound Film Festival 2019, il documentario ricostruisce la storia dei Truzzi Broders basandosi su materiali d’archivio che, girati dalla stessa band, permettono di gettare uno sguardo sulla Torino degli anni 80, città difficile e grigia ma già percorsa da quella creatività sotterranea destinata nell’arco di un decennio a rivoluzionare la scena musicale italiana. Nel pomeriggio le attività all’area aperta prendono il via con una passeggiata guidata (alle 16, con partenza dal piazzale della Chiesa San Michele Arcangelo), a cura di Eco di Foresta, che nelle sue tappe ripercorrerà la storia della Val di Brosso, dalle sue origini risalenti al periodo romano al suo progressivo sviluppo come importante centro minerario. L’escursione sarà accompagnata da Paola Rostagni, guida turistica, Paola Faletto, vice presidente di Eco di Foresta, e Caterina Gaido, responsabile del Museo mineralogico ospitato a Cà d’Martolo, visitabile per l’occasione insieme alla Chiesa di San Michele Arcangelo.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium