/ Attualità

Attualità | 19 settembre 2021, 18:52

I bambini protagonisti dell'ultimo appuntamento con "Tennis in piazza"

Premiazioni e tanto divertimento in piazza San Carlo. E ora inizia il conto alla rovescia verso le Atp Finals di novembre

bambini a tennis in piazza

I bambini protagonisti dell'ultimo appuntamento con "Tennis in piazza"

Piazza San Carlo: il gran finale. Ma fino a un certo punto. Perché il Tennis in piazza che ha avvolto Torino e i suoi centri nevralgici nel corso degli ultimi due mesi continuerà a produrre i suoi effetti benefici anche nelle prossime settimane.

E tornerà a vivere proprio durante l'evento per cui è nato, le Nitto ATP Finals in programma al PalaAlpitour dal 14 al 21 novembre. È un cerchio che non si chiude, dunque, quello che si è aperto in agosto in Piazza Castello, altro luogo amato da chi a Torino ci vive come da coloro che dal capoluogo piemontese ci passano per una visita.

Tra l'arrivo e il ritorno in pieno centro, abbiamo vissuto le tappe nel quartiere di Falchera, e ancora in Piazza Livio Bianco, zona Arena, in Piazza d’Armi (di fronte al PalaAlpitour) e in Corso Cairoli. Protagonisti, i tanti ragazzini delle scuole tennis che sui campetti blu allestiti per l'occasione hanno avuto modo di cominciare ad assaporare l'atmosfera di festa che avvolgerà Torino e il Piemonte per tutto il mese di novembre, tra le Finals coi migliori otto giocatori al mondo e il girone dell'Italia in Coppa Davis.

Se nella tappe precedenti i bambini erano stati i protagonisti, accanto agli insegnanti dell'Istituto Superiore di Formazione Roberto Lombardi, stavolta sono addirittura stati premiati. Al centro della scena, coloro che hanno portato a termine una stagione ricca di soddisfazioni nella Coppa Belardinelli, la manifestazione per regioni che ogni anno racchiude il meglio del tennis giovanile italiano. E ancora quelli protagonisti assoluti nella Coppa delle Province. Chi ha la chance di giocare questi tornei almeno una volta non li dimentica, perché dentro c'è un assaggio di tutto: spirito di squadra, emozioni, magari le prime delusioni, ma in generale un'esperienza da conservare nel libro dei ricordi per tutta la vita.

C'è persino Chiara Appendino, Sindaco di Torino e vicepresidente FIT, a premiare i campioni di domani, mentre arriva un gradito messaggio da parte di Lorenzo Sonego a fornire l'aggancio col professionismo che è il ponte ideale per passare dal Tennis in piazza al tennis dei grandi, dei grandissimi. “Vedere questo torneo nella mia città – ha spiegato il piemontese, attualmente numero 3 d'Italia – è un'emozione straordinaria. È uno stimolo a provarci nei prossimi anni, per riuscire ad agganciare i migliori otto al mondo e partecipare a questo evento da protagonista. Deve essere un obiettivo e farò di tutto per esserci. In ogni caso anche durante l'edizione del prossimo novembre sarò qui, al Circolo della Stampa Sporting, dove si alleneranno gli otto qualificati. Ovviamente tiferò per gli italiani, in attesa di poter fare la mia parte”.

Sipario. Almeno fino a novembre. Il conto alla rovescia verso le Atp Finals è partito.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium