/ Eventi

Eventi | 22 settembre 2021, 10:57

Piemonte dal Vivo si allarga alla Liguria e consolida le proposte estive. Negrin: "Il rito teatrale per tutto l'anno"

Domenica 26 ultimo appuntamento alla Reggia di Venaria con "Natura in movimento"

Piemonte dal Vivo si allarga alla Liguria e consolida le proposte estive. Negrin: "Il rito teatrale per tutto l'anno"

Un protocollo d'intesa con la Regione Liguria per allargare l'offerta culturale del prossimo triennio, un "mese dell'innovazione digitale" a febbraio 2022 e un nuovo modo di concepire la stagionalità delle proposte di spettacolo. Sono queste le novità della Fondazione Piemonte dal Vivo, che si appresta a chiudere il cartellone estivo partito il 2 giugno con Natura in movimento, domenica 26 settembre, alla Reggia di Venaria, dove cinque spettacoli di danza, dalle ore 15.30, animeranno i giardini della residenza sabauda (con Nicola Galli, Zerogrammi, Compagnia Atacama, Spellbound Contemporary Ballet, MK/Michele Di Stefano). 

Un'inversione di tendenza 

A illustrare i dati positivi dell'estate appena trascorsa (con 442 repliche in 56 comuni piemontesi) è stato lo stesso direttore della Fondazione Matteo Negrin, il cui mandato scadrà a dicembre 2022. "Prima del Covid - ha spiegato - il picco della nostra attività lo riscontravamo tra gennaio e aprile. Nel 2021 si è invece trasferito sui mesi più caldi, con 202 spettacoli solo a luglio". 

"Questo - ha proseguito - ha comportato un maggiore interesse verso le manifestazioni estive, che si andranno consolidando nei prossimi anni in alcuni comuni, come Casale Monferrato, Cuneo e Vercelli. Anche Metamorfosi alla Reggia di Venaria è destinato a crescere ancora, e contiamo di riproporlo il prossimo anno intercettando lavori site specific funzionali a quegli ambienti".

Spazi e pubblico

Il contigentamento delle sale, fissato al 30% della capienza al chiuso, è uno dei nodi che ancora gravano sulla programmazione, confortata tuttavia dall'ottima accoglienza, in crescendo, registrata da aprile in poi. "Come Fondazione - ha sottolineato Negrin - dobbiamo garantire la sostenibilità anche dei generi più ricercati e di nicchia come il teatro d'arte, soprattutto in questa fase. Siamo però convinti di poter coinvolgere un pubblico variegato lungo tutto l'arco dell'anno, ragionando meno sulla distinzione tra inverno ed estate e puntando più su una proposta estesa omogeneamente e, allo stesso tempo, diversificata al suo interno".

Un quadro più chiaro dovrebbe emergere entro il 30 settembre, data in cui il governo si impegna a esprimersi su un eventuale allargamento delle platee. "Dopo - ha detto Negrin - costruiremo una proposta artistica commisurata alle esigenze degli spazi, lanciando a ottobre la nostra campagna di abbonamenti. In termini di pareggio di bilancio, contiamo di viaggiare tra i 600 e i 650 spettacoli annui".

Non solo live: ritorna la realtà aumentata

Tra i prossimi progetti di Piemonte dal Vivo, spicca il nuovo spettacolo Paradiso XXXIII con Elio Germano e Teho Teardo, al Teatro della Concordia di Venaria il 29 e 30 ottobre. L'amatissimo attore romano porta avanti da tempo uno stretto rapporto con la Fondazione, che nei mesi scorsi ha promosso la distribuzione di visori per la realtà aumentata, in diversi comuni del Piemonte, consentendo la visione domestica del suo Segnale d'allarme. "Sulla VR torneremo a investire - ha promesso Negrin - in collaborazione con il Museo del Cinema, dove presenteremo le nostre nuove iniziative nelle due sale dedicate all'interno della Mole Antonelliana". 

Un ponte con la Liguria

Per il prossimo triennio, Piemonte dal Vivo sta intessendo contatti con la vicina Liguria e il Mibac per costruire una piattaforma interregionale di spettacoli. "L'obiettivo - conclude Negrin - è attivare una destagionalizzazione lungo tutto l'anno, costruendo un vero e proprio circuito culturale su tutto il nord-ovest". 

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium