/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 29 settembre 2021, 14:19

La piccola impresa che resiste entra al cinema: all'Ambrosio i docufilm di Cna Torino

Appuntamento alle 20.30 con proiezione alle 21 per le pellicole che raccontano come le pmi e l'artigianato guardano oltre il Covid

Appuntamento al Cinema Ambrosio per la proiezione dei docufilm che raccontano le imprese che resistono

Appuntamento al Cinema Ambrosio per la proiezione dei docufilm che raccontano le imprese che resistono

È fissato per le 20.30 di oggi (con inizio proiezione alle 21) l'appuntamento presso il Cinema Ambrosio di corso Vittorio Emanuele II, a Torino, con #impresecheresistono, la serie di docufilm nata su impulso di Cna Torino e che racconta "volti e storie di un'Italia che non si arrende".

Una presentazione ufficiale per tre pellicole che si propone di farsi vedere e conoscere per raccontare come la piccola e media impresa, soprattutto artigiana, ha stretto i denti per superare la crisi da Covid e ora prova a ripartire, dopo la pandemia.

Si tratta di "Rinascimento italiano - il futuro dopo il lockdown" e dei trailer di "Imprese che resistono nelle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone" e "Piemonte da amare - i volti e le storie dei professionisti del wedding".

A moderare l'incontro, Alessio Stefanoni, responsabile dell'ufficio stampa di Cna Torino e sceneggiatore dei tre docufilm.
Complessivamente, sono 61 storie di “resilienza” alla pandemia che vengono raccontate, in un'iniziativa che nel 2021 ha visto anche la collaborazione con il “Job Film Days” per promuovere l’identità del lavoro autonomo e il sistema delle piccole imprese italiane, spina dorsale del sistema Paese

"Per la prima volta in 75 anni di storia - si legge in una nota ufficiale - CNA Torino entra direttamente nel mondo del cinema con la produzione di ben tre docufilm (mediometraggi) che raccontano il mondo del lavoro dal punto di vista dei titolari di impresa ed in particolare le problematiche legate alla pandemia da Covid 19 e le soluzioni adottate con successo per non soccombere. Il 2021 non è solo l’anno dell’auspicata ripartenza dopo quindici mesi di rallentamento forzato della società e dell’economia, ma è anche l’anno del rinnovo dei vertici della CNA a livello locale e nazionale e del 75esimo anniversario della CNA Torino. La CNA, Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola impresa, dà voce a più di 5 milioni di titolari di partite Iva in questo Paese che rappresentano non solo il futuro del nostro paese, ma anche la garanzia di continuità del made in Italy che è sempre stato e rimane saldamente nelle mani degli artigiani e dei piccoli imprenditori e in questo senso, la collaborazione con l’organizzazione del Job Film Days rappresenta un importante tassello per la promozione e la valorizzazione dell’identità e dei valori di cui sono portatori i lavoratori autonomi e i titolari delle Pmi torinesi, piemontesi e italiane, degli artigiani e dei commercianti. CNA è presente in tutte le province italiane, con 19 CNA Regionali e 95 CNA Territoriali, tra cui CNA Torino che conta oltre 10 soci che diventano più di 30 mila in Piemonte e 650 mila in Italia".

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium