/ Politica

Politica | 05 ottobre 2021, 08:30

Il centrosinistra sbanca le urne, Tresso e Foglietta i più votati: ipotesi di Consiglio Comunale

Nel centrodestra il più votato è Enzo Liardo di Fratelli d'Italia, ma la lista con più preferenze è Torino Bellissima

Francesco Tresso

Francesco Tresso

Con 2.432 preferenze è l’ex “Signor Nessuno” Francesco Tresso, della lista civica Torino Domani a sostegno di Stefano Lo Russo, il consigliere più votato alle Comunali. All’indomani dal weekend delle consultazioni, che portano al ballottaggio il favorito del centrosinistra Lo Russo (43,86%) e il “rincorrente” del centrodestra Paolo Damilano (38,90%), si inizia a pensare alla composizione del possibile Consiglio Comunale.

Più votate nel Pd Foglietta, Pentenero e Cioria

Seconda più votata in assoluto con 2.129 preferenze è la consigliera uscente del Pd Chiara Foglietta. Rimanendo nel Partito Democratico seguono l’ex assessore regionale Giovanna Pentenero (1989), la giovane new entry dalla Circoscrizione 3 Ludovica Cioria (1969) e l’ex consigliere regionale Nadia Conticelli (1577). Dietro di lei il consigliere della Circoscrizione 2 Vincenzo Camarda (1528), l’infermiere Pietro Tuttolomondo (1277), il Presidente uscente della Circoscrizione 4 Claudio Cerrato (1247) e la consigliera comunale uscente Maria Grazia Grippo (1231). Rimanendo nella coalizione di centrosinistra buona performance per l’esponente dei Moderati e presidente uscente della Circoscrizione 6 Carlotta Salerno (1.066), seguita da Simone Fissolo (887). Per la lista civica Lo Russo sindaco primo è Paolo Chiavarino con 623 voti, seconda Elena Apollonio (486), terzo il ginecologo ed esponente dei Radicali Silvio Viale (478) e quarta Carola Messina (399) di priorità alla scuola. Per Sinistra Ecologista i più votati sono i capilista Jacopo Rosatelli (1.372) e Alice Ravinale (1.279).

Più votata di Torino Bellissima la cugina di Paolo Damilano, Silvia

Andando nel centrodestra di Paolo Damilano, la lista più votata è la civica a suo sostegno Torino Bellissima. A guidare il gruppo la cugina Silvia Damilano (986), seguita da Giuseppe Iannò (612), Pierlucio Firrao (540), dal cardiochirurgo infantile Pietro Abruzzese (466), da Fabiano Zanchi (367), Alberto Acquaviva (366) e Daniele Franco Farina (363). Male, o comunque sotto le attese, la regina dei comitati ed ex staffista di Appendino Cristina Seymandi: dodicesima, con le sue 318 preferenze potrebbe entrare solo in caso di vittoria di Damilano.  

Partito più votato nel cdx è Fratelli d'Italia

Il partito più votato della coalizione è Fratelli d’Italia (10,47%), dove a guidare la classifica è Enzo Liardo (1.713), seguito da Paola Ambrogio (1.168) e da Giovanni Crosetto (1.006), nipote del fondatore del partito della Meloni Guido. Segue poi la Lega, dove i primi posti sono occupati da storici esponenti politici come la parlamentare Elena Maccanti (1.189), dall’assessore regionale allo sport Fabrizio Ricca (1.173), da Giuseppe Catizone (866) e dal segretario del SUILPS Eugenio Bravo (491).

Per Forza Italia primo l’assessore regionale al bilancio Andrea Tronzano (1.217), seguito da Domenico Garcea (735) e dalla consigliera comunale uscente Federica Scanderebech (690).

Andrea Russi più votato nel M5S 

Guardando al M5S, che ha ottenuto l’8% delle preferenze, primo in lista l’altro aspirante candidato sindaco Andrea Russi (767), seguito dalla consigliera di Circoscrizione Dorotea Castiglione (320), dalla consigliera comunale Daniela Albano (233) e dall’assessore all’urbanistica uscente Antonino Iaria (226).

La possibile composizione del Consiglio Comunale

In caso di vittoria del centrosinistra entreranno in Sala Rossa 17 consiglieri del Pd, due dei Moderati, Sinistra Ecologista, lista civica Lo Russo sindaco e uno per Torino Domani. All'opposizioni ci sarebbero quattro esponenti di Torino Bellissima, tre di Fratelli d'Italia e altrettanti di Lega, due di Forza Italia più ovviamente Paolo Damilano. Per i Cinque Stelle, oltre a Valentina Sganga, altri due pentastellati.

In caso di vittoria del centrodestra Torino Bellissima avrà 8 consiglieri, 7 Fratelli d'Italia, sei Lega e tre Forza Italia. Per la coalizione guidata da Stefano Lo Russo, oltre lui, entrerebbero dieci esponenti del Partito Democratico, uno dei Moderati, uno di Sinistra Ecologista e uno per lista civica Lo Russo. Per i Cinque Stelle solo Andrea Russi oltre a Sganga.

 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium