/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 13 ottobre 2021, 19:02

Il Teatro Stabile ospiterà l'assemblea generale annuale del network teatrale internazionale Mitos21

Dal 15 al 17 ottobre, alle Fonderie Limone di Moncalieri. Il direttore Fonsatti: "Per noi è un grande onore ospitare i colleghi direttori delle istituzioni più prestigiose del teatro europeo, artisti e operatori"

Il Direttore del Teatro Stabile di Torino, Filippo Fonsatti

Il Direttore del Teatro Stabile di Torino, Filippo Fonsatti

Il Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale ospita dal 15 al 17 ottobre, alle Fonderie Limone di Moncalieri, l’Assemblea Generale annuale di MITOS21, network internazionale fondato nel 2008, con sede a Stoccolma, che riunisce il gotha dei teatri europei, di cui il TST fa parte come unico teatro italiano.

Tre intense giornate di lavoro durante le quali lo Stabile sarà al centro della scena teatrale continentale per ideare e condividere con i direttori dei principali teatri membri nuovi progetti di collaborazione pluriennale, discutere sui grandi temi che attraversano la scena contemporanea in epoca post-pandemica, immaginare insieme le funzione del teatro pubblico del futuro.

Parteciperanno all’assemblea i rappresentanti del Burgtheater di Vienna, del Berliner Ensemble e del Deutsches Theater di Berlino, dell’Internationaal Theater di Amsterdam, del Katona József Színhaáz di Budapest, del Teatro Reale Drammatico di Stoccolma, del Teatre Lliure di Barcellona, della Toneelhuis di Anversa, del Teatro delle Nazioni di Mosca, dell’Østerbro e Kongelige Teater di Copenaghen, del Thalia Theater di Amburgo, della Düsseldorfer Schauspielhaus, dell’Akademie für Darstellende Kunst Baden-Württemberg di Ludwigsburg.

I rappresentanti dei teatri internazionali saranno invitati ad assistere al Carignano ad una replica di Casa di Bambola di Henrik Ibsen, con la regia di Filippo Dini, nuova produzione del Teatro Stabile di Torino.

"Per noi è un grande onore ospitare i colleghi direttori delle istituzioni più prestigiose del teatro europeo, artisti e operatori coi quali si è istaurato da tempo un proficuo rapporto di collaborazione progettuale", dichiara il Direttore dello Stabile di Torino Filippo Fonsatti. "La nostra partecipazione a MITOS21 testimonia il posizionamento dello Stabile e della nostra Città nella scena internazionale – conclude Fonsatti – e sottolineiamo che sarà la prima Assemblea Generale in presenza fisica dopo due anni, fatto che spiega una partecipazione plenaria da ben 10 diversi paesi".

Daniele Angi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium