/ Cronaca

Cronaca | 27 ottobre 2021, 10:18

Rinuncia all'appello per uno sconto di pena: 16 anni all'uomo che uccise il padre della fidanzata

La decisione è stata presa dalla Corte d'Assise. I fatti risalgono a gennaio 2019 a San Giorgio Canavese

È di 16 anni la condanna inflitta al 27enne che ha ucciso il padre della fidanzata nel 2019

È di 16 anni la condanna inflitta al 27enne che ha ucciso il padre della fidanzata nel 2019

Sedici anni di galera per avere ucciso, nel gennaio del 2019 a San Giorgio Canavese, il padre della fidanzata. È la pena comminata dalla Corte d'Assiste di Torino ai danni di un 27enne, Giuseppe Laforé, che a colpi di pistola tolse la vita a Lauren Radici, 44 anni, con cui aveva forti dissidi.

In primo grado la condanna del tribunale di Ivrea era stata a 18 anni. Il giovane, però, ha rinunciato all'appello per ottenere uno sconto di pena. Durante la sua permanenza in carcere, Laforé ha preso un diploma e ha lavorato, destinando il suo stipendio all'indennizzo della parte civile.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium