/ Cronaca

Cronaca | 25 novembre 2021, 08:55

Spari contro il bus in corso Rosselli: denunciata una coppia di Asti. Lui dormiva con la pistola sotto il cuscino

Nei guai un uomo di 36 anni e una donna di 29. I due viaggiavano a bordo di una Peugeot scura quando si sono verificati i fatti

bus alla fermata

Una coppia è stata denunciata dopo gli spari contro un bus dei giorni scorsi

Come in un film western: l'uomo dormiva con la pistola nascosta sotto il cuscino. Ma più che una precauzione contro i nemici, in questo caso, era un nascondiglio. Era infatti l'arma utilizzata nei giorni scorsi per sparare contro un bus in corso Rosselli, all'altezza della rotonda con corso Duca degli Abruzzi.

L'hanno trovata i carabinieri che hanno denunciato una coppia per danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio. Si tratta di un 36enne e una 29enne, residenti in provincia di Asti. Le perquisizioni a casa e in macchina hanno permesso di ritrovare e sequestrare una pistola ad aria compressa, con caricatore inserito e priva di tappo rosso, nascosta sotto il cuscino della camera da letto dell'uomo, 1500 pallini in metallo per armi ad aria compressa, una carabina ad aria compressa calibro 4.5 e un mirino ottico di precisione. La pistola sequestrata potrebbe essere l’arma utilizzata per sparare contro il bus.

A chiamare i carabinieri era stata una passeggera. La coppia viaggiava su una Peugeot scura.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium