/ Cronaca

Cronaca | 02 dicembre 2021, 17:05

Plusvalenze Juve, vertice in Procura per decidere le prossime mosse

Si indaga anche sulle compravendite di giocatori giovani e giovanissimi

tribunale di torino

Plusvalenze Juve, vertice in Procura per decidere le prossime mosse

Giornata di lavoro per gli inquirenti che a Torino indagano sui conti della Juve, nell'ambito dell'inchiesta Prisma che ha fatto finire tra gli indagati il presidente Andrea Agnelli, il suo vice Pavel Nedved e l'ex responsabile dell'area tecnica Fabio Paratici, l'uomo che avrebbe messo in atto la strategia delle plusvalenze finite nel mirino della magistratura, che sta cercando di far luce anche sull'acquisto di Cristiano Ronaldo.

Questa mattina i magistrati si sono riuniti per fare il punto della situazione e decidere le prossime mosse. Al vaglio dei pubblici ministeri ci sono plusvalenze per 282 milioni di euro in tre anni (su un totale di circa 320 messe in contabilità), considerate fittizie, che avrebbero determinato un "miglioramento fraudolento degli indici di bilancio". Si procede per false comunicazioni di società quotate in borsa.

Sono anche al vaglio eventuali violazioni della normativa in materia di fatture. E intanto si aspetta di capire quali altri dirigenti (o ex) bianconeri saranno sentiti nei prossimi giorni, dopo le audizioni di Federico Cherubini e Maurizio Arrivabene.

Oggi si è svolta l'audizione di Giovanni Manna, il dirigente responsabile dell'Under 23. Fra le plusvalenze che interessano gli inquirenti, ci sono quelle realizzate sugli scambi di giocatori giovani e giovanissimi.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium