/ Eventi

Eventi | 21 gennaio 2022, 11:31

Tra crisi di Stato e di identità, buona la prima per il “Ruy Blas” del Mulino di Amleto

Primo appuntamento 2022 della rassegna Fertili Terreni Teatro. Le repliche questa sera, domani e domenica

Tra crisi di Stato e di identità, buona la prima per il “Ruy Blas” del Mulino di Amleto

Buona per la prima per lo spettacolo “Ruy Blas” messo in scena ieri sera dalla Compagnia Il Mulino di Amleto per la rassegna Fertili Terreni Teatro. Si tratta del primo appuntamento del 2022 e vedrà ancora tre repliche della compagnia napoletana: questa sera alle ore 21 e sabato 22 e domenica 23 gennaio alle 19 a San Pietro in Vincoli Zona Teatro. 

Uno scambio di identità, un amore impossibile, un piano diabolico che si sviluppano nel pieno di una grande crisi di stato sono gli ingredienti della pièce di Victor Hugo, in questo caso rivisitata in chiave moderna. 

Diretti da Marco Lorenzi, gli attori Yuri D’Agostino, Francesco Gargiulo, Barbara Mazzi, Alba Maria Porto, Rebecca Rossetti, Angelo Tronca, entrano nel cuore del melodramma ottocentesco e riportano in vita per il pubblico coinvolto direttamente nell’azione e collocato sui tre lati dello spazio scenico. Quattro quadri per una viva e raffinata riflessione sul senso d’identità.

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium