/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 28 aprile 2022, 20:07

La Nato sceglie Torino come sede dell’acceleratore di start up nel campo della sicurezza

Cirio e Tronzano: "Il coronamento di un lavoro sinergico portato avanti negli ultimi mesi e che valorizza un asset strategico come l’aerospazio su cui Torino e il Piemonte puntano per il futuro produttivo"

aerospazio - foto d'archivio

La Nato sceglie Torino come sede dell’acceleratore di start up nel campo della sicurezza

Saranno le Officine Grandi Riparazioni di Torino ad ospitare uno dei nove acceleratori di startup voluti dalla Nato nell’ambito di Diana, progetto lanciato poco più di sei mesi fa per l’irrobustimento delle tecnologie avanzate per la sicurezza. La notizia è stata annunciata in occasione dell’Innovation Cybersecurity Summit tenutosi a Roma alla presenza del Sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulè

             Il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’Assessore alle Attività Produttive Andrea Tronzano sottolineano che l’annuncio del  sottosegretario alla Difesa, in calce all’Innovation Cybersecurity Summit organizzato dall’Associazione Nazionale Giovani Innovatori a Roma, "è un successo e il coronamento di un lavoro sinergico portato avanti negli ultimi mesi e che valorizza al meglio uno degli asset strategici come l’aerospazio su cui Torino e il Piemonte puntano per il futuro produttivo".

            Lo scorso venti gennaio la visita della delegazione Onu proprio a Torino era stata propedeutica proprio per una valutazione delle strutture e per portare a conoscenza delle grandi qualità di un sistema di ricerca piemontese da sempre all’avanguardia. Questa iniziativa permetterà ai paesi membri dell’Alleanza Atlantica di dotarsi di un sistema di star up innovative per aumentare le competenze all’interno della Nato.

Hassan Metwalley, CEO e co-founder di Ermes - Intelligent Web Protection, (www.ermes.company/it/), impresa italiana selezionata da Gartner nella top 100 delle realtà mondiali che sfruttano l’intelligenza artificiale applicata alla cybersecurity, ha sottolineato il carattere strategico della scelta: “Una scelta di sicuro non casuale Torino, che è una fucina di talenti grazie all’eccellenza delle sue università a livello europeo soprattutto sui temi di Cybersecurity e Intelligenza Artificiale. Ha un ecosistema di startup tra i più in crescita ed è stata già scelta come polo di ricerca per l’AI. Siamo felici di questo ulteriore riconoscimento e sicuri che questo darà enorme impulso all’innovazione italiana ed europea nel mondo cyber”.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium