/ Eventi

Eventi | 29 aprile 2022, 07:13

Notte del Destino: per la fine del Ramadan da Torino un appello per il dialogo tra le religioni. E tornano le preghiere collettive all'aperto

Il saluto di Comune, prefetto e forze dell'ordine alle comunità islamiche: "L'integrazione va ottenuta passo dopo passo"

cerimonia con istituzioni

Cerimonia a Torino per la fine del Ramadan

L'icona torinese per eccellenza per una delle ricorrenze più importanti e sentite tra le celebrazioni di fine Ramadan: in occasione della Laylat al-Qadr (la “Notte del destino”), le istituzioni torinesi hanno infatti voluto salutare e ringraziare le comunità islamiche presenti sul territorio con un evento andato in scena alla Mole Antonelliana.

Pentenero: “Promuovere dialogo interreligioso”

I rappresentanti dei 20 Centri di Fede e Cultura Islamica di Torino sono stati ricevuti dal Comune: “In questi anni - ha dichiarato l'assessora alle politiche per la multiculturalità Gianna Pentenero, presente insieme alla presidente del Consiglio Comunale Maria Grazia Grippo - si è lavorato molto sul tema dell'accoglienza e dei diritti, firmando anche un patto di collaborazione: dobbiamo promuovere il dialogo interreligioso, elemento importante per riaffermare i valori di pace, convivenza, integrazione e solidarietà”.

Il saluto del prefetto Ruberto e del Comitato Interfedi

Alla cerimonia erano presenti anche il prefetto Raffaele Ruberto, il presidente del Comitato Interfedi Valentino Castellani e diversi esponenti delle forze dell'ordine: “Per l'integrazione - ha commentato il primo – non esiste una ricetta ma va ottenuta passo dopo passo. Torino è storicamente una città solidale e lo Stato riconosce le specificità delle comunità locali nel rispetto delle leggi e della Costituzione”. “Integrarsi - ha aggiunto il secondo – non vuol dire diventare uguali agli altri ma è uno spazio di interazione tra culture dove costruire nuovi valori di convivenza”.

Tornano le preghiere collettive di fine Ramadan

Quest'anno torneranno in presenza, infine, anche le preghiere collettive a conclusione del mese del digiuno. Gli appuntamenti saranno diffusi su tutto il territorio della città e si svolgeranno tra domenica 1 e lunedì 2 maggio al campo sportivo in piazza Robilant 16, allo Sporting Dora di corso Umbria 83, al campo sportivo di via Gottardo 10, al Bunker di via Paganini 0, al campo sportivo Centrocampo di via Petrella 40, al Centro Mecca di via Botticelli 104, nell'area verde del Parco Dora, a San Pietro in Vincoli, al Parco Colonnetti in via Panetti 1, in viale Medaglie D’Oro al Valentino (padiglione 5) e presso i Centri Tohid di corso Emilia 32 e Sunna di via Cottolengo 1.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium