/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 07 maggio 2022, 09:43

EstOvest Festival: il violoncellista Rohan De Saram presidente onorario

Tra le novità dell'associazione l'Artistic Advisory Board intercettare il cambiamento in atto nel mondo culturale e nella società

EstOvest Festival: il violoncellista Rohan De Saram presidente onorario

EstOvest Festival cresce e nel 2022 rinnova la propria formula per coinvolgere i luoghi più belli d’Italia. La città di Torino, che 21 anni fa ha visto nascere la manifestazione, si conferma così un laboratorio culturale di richiamo internazionale. L’Associazione EstOvest Festival nomina un presidente onorario e crea al proprio interno un Artistic Advisory Board. L’intento è intercettare il cambiamento in atto nel mondo culturale e nella società, rafforzando le collaborazioni di prestigio con i grandi artisti per aprire le porte ai giovani e alle nuove creazioni musicali. La nuova programmazione avrà il suo clou con la Contemporary Cello Week, la cui seconda edizione, dopo il successo dello scorso anno, è in programma a Torino dal 27 al 31 ottobre 2022. 

Inizia inoltre una nuova e significativa modalità di sostegno alle attività dell’associazione EstOvest Festival. Si amplia il profilo dei sostenitori: a soggetti pubblici e aziende si aggiungono i privati. Le più recenti iniziative si sono svolte grazie al contributo di Regione Piemonte, Comune di Torino, Goethe Institut, iMuse, Brazzale s.p.a. e dei comuni di Guarene e Portacomaro. Numerose sono state le collaborazioni e le partnership che hanno alimentato di grande dinamismo i progetti di EstOvest.

Di fondamentale importanza e particolare generosità è stato il sostegno della famiglia Grande Stevens. Vicina alla direzione artistica e storicamente sensibile a cultura e arti, ha inaugurato, per EstOvest, il percorso che ai contributi pubblici affianca un’importante sostegno privato.

Radicale, poi, il lavoro di rinnovamento che ha coinvolto, oltre alle strategie, la veste grafica e il sito web. L’immagine di EstOvest Festival è opera dell’agenzia milanese 01DEV.

Le Aree e il nuovo compositore in residence

Con un’attività distribuita lungo l’intero anno solare, EstOvest si suddivide al proprio interno in Aree, che includono anche progetti già sviluppati negli scorsi anni, come il programma dedicato alle scuole, introducendo EstOvest | Residenze e EstOvest | Incontri. Questi ultimi prenderanno il via in autunno con il Polo del ‘900 di Torino.

Prosegue, poi, la felice esperienza del compositore in residence, figura che sarà rinnovata ogni anno. Dopo Annachiara Gedda, ospitata nel 2021, quest’anno toccherà a Michele Sarti, giovane artista fiorentino che arriva dall’esperienza negli studi alla Royal Academy di Londra.

EstOvest mette al centro la creazione musicale priva di compromessi e semplificazioni. L’obiettivo è garantire al pubblico l’equilibrio tra facilità di accesso all’ascolto e densità evocativa e spirituale del messaggio artistico.

 

EstOvest | Residenze

Al centro del lavoro di EstOvest c’è la creazione musicale. Dal 10 maggio, a Cantalupa (Cn), si svolgeranno le prime residenze per giovani compositori e giovani interpreti, che avranno la possibilità di incontrare, di volta in volta, affermati musicisti, pensatori, coreografi e attori. Il 10 e l’11 maggio si terrà la prima parte del programma, Costruire per la danza, con la coreografa e danzatrice Simona Bertozzi e il violoncellista Claudio Pasceri.

Seguirà, dal 14 al 16 giugno, Musica vocale e musica strumentale con Claudio Fenoglio, direttore del Coro delle voci bianche del Teatro Regio di Torino, e Giorgio Colombo Taccani, docente di composizione presso il Conservatorio “G.Verdi” di Torino.

Successivamente sarà presente il grande violinista Irvine Arditti, già ospite di EstOvest Festival nel 2019 con il suo quartetto. Insieme a lui ci saranno due notevoli musicisti della nuova generazione: la pianista Roberta Pandolfi e il violoncellista Gianluca Pirisi. La residenza artistica sarà sviluppata intorno al repertorio per trio con pianoforte di Wolfgang Rihm.

 

EstOvest | On Tour

Fra i primi appuntamenti dell’area legata al programma nazionale c’è la collaborazione con Roero Cultural Events, per un concerto in programma a giugno al Castello di Govone (Cn). Seguirà, a luglio, un progetto ad Asolo (Tv) in collaborazione con l’associazione culturale Echidna per Centorizzonti. A settembre, poi, EstOvest sarà a Orvieto (Tr), in collaborazione con il Festival della Piana del Cavaliere, e a Venezia, in collaborazione con Cosmo. Tutti gli eventi sono caratterizzati dal rapporto fra musica e patrimonio storico-paesaggistico, con un costante coinvolgimento di grandi artisti e giovani talenti. L’obiettivo è costruire un percorso entusiasmante. EstOvest vuole continuare a incontrare, conoscere, scoprire, osservare attraverso la lente favolosa della musica d’oggi.

 

Il nuovo presidente onorario e l’artistic advisory board

Oggi le attività dall’Associazione EstOvest Festival, presieduta da Adrian Pinzaru, si avvalgono della direzione artistica di Claudio Pasceri, della presidenza onoraria del celebre violoncellista Rohan De Saram, e della fondatrice Eilis Cranitch in qualità di senior advisor.

Nel 2022 si è costituito un Artistic Advisory Board di cui fanno parte la musicologa Angela Ida De Benedictis, il compositore Edoardo Dadone e i già citati Simona Bertozzi e Claudio Fenoglio.

 

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium