/ Attualità

Attualità | 22 maggio 2022, 18:36

Degrado passerella olimpica, Curti: "Anni fa chiedemmo al Comune il piano manutentivo. Mai avuto risposta"

L'amministratore delegato del gruppo di imprese che costruì l'opera: "Speriamo che venga fatta chiarezza. La sicurezza viene al primo posto, non voglio pensare al rischio di un disastro stile ponte Morandi"

passerella olimpica

Degrado della passerella olimpica, Marco Curti: "Alcuni anni fa chiedemmo lumi al Comune. mai avuto risposta"

Nei giorni scorsi un servizio di Torinoggi aveva denunciato le condizioni di degrado e incuria della passerella olimpica, uno dei gioielli edificati in occasione dei Giochi Invernali del 2006 che oggi dimostra molto più dei suoi 16 anni.

Marco Curti, al tempo della costruzione amministratore delegato del raggruppamento di imprese Ati Sermeca/Falcone che edificò l'insieme di arco e passerella, ha scritto per puntualizzare alcune cose. "Si tratta di una realizzazione complessa che richiede manutenzioni programmate costanti e continue per scongiurare disastri tipo Ponte Morandi. Vedendo certe immagini pare che la città di Torino non presti molta attenzione al piano manutentivo consegnato a suo tempo".

"Mai nessuna risposta dal Comune"

E a proposito ricorda: "Quattro o cinque anni fa, tramite l’architetto Benedetto Camerana, avevamo scritto al comune per chiedere se le manutenzioni erano eseguite con regolarità, senza ricevere nessuna risposta". Di qui la richiesta, da parte di Marco Curti, di fare emergere la problematica "ponendo un quesito specifico all’ente preposto, al fine di tutelare la sicurezza".

E così la vicenda della passerella olimpica torna di stringente attualità.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium