/ Eventi

Eventi | 24 giugno 2022, 05:00

Stasera in piazza Vittorio fuochi d'artificio per San Giovanni, dopo 4 anni di stop

Capienza da 63 mila persone: venti varchi di accesso. Rimossi tutti i dehors e fioriere nell'area, stop anche alla bevande in vetro e lattina

fuochi

Capienza da 63mila persone

Dopo quattro anni di stop, Torino riabbraccia i fuochi d’artificio. Mandata in soffitta la sperimentazione dei droni voluti da Appendino, questa sera dalle 22.30 in piazza Vittorio torna lo spettacolo pirotecnico. Che si svilupperà su 400 metri lungo il percorso del Po e sarà suddiviso in 40 scene.

L’amministrazione, per bocca dell’assessore ai Grandi Eventi Mimmo Carretta, ha promesso che saranno botti meno “rumorosi”. “Per quanto riguarda l'esplosione – ha spiegato - mediamente si superavano i 200 decibel: siamo riusciti a dimezzare quel valore". Ma non è l’unica novità. Una particolare attenzione è data all’ecosostenibilità: la maggior parte degli artifici sono realizzati manualmente con carta e spago e sono idrosolubili.

Quasi 63 mila persone

In piazza Vittorio saranno ammesse massimo 62.700 persone, di cui circa 50 mila nella parte centrale e le restanti sul Lungo Po. Il pubblico potrà accedervi dalle 18, tramite venti varchi controllati da personale specializzato. Previsto uno spazio dedicato alle persone con disabilità, con accesso riservato dal varco via Bava/via Matteo Pescatore. All’interno dell’area non sarà possibile portare bottiglie di vetro, lattine, materiale ingombrante e oggetti potenzialmente pericolosi come ad esempio bombolette spray, aste o bastone (esclusi presidi sanitari e ombrelli).

Stop al traffico e sosta

L’invito ai cittadini è di raggiungere piazza Vittorio con i mezzi pubblici. Alcune linee saranno deviate: tutti i dettagli sono disponibili sul sito www.gtt.to.it . Per San Giovanni la metro sarà in servizio con un orario speciale, estendendo l’orario di chiusura alle ore 1.30. Sarà inoltre predisposto un servizio navetta di collegamento tra piazza Vittorio Veneto e piazza Gran Madre, dalle ore 9 alle ore 14.45, con partenza ogni 15 minuti. Dalle 9 ci saranno le prime restrizioni al traffico in quest’area del centro, dove sarà anche vietata la sosta. Chiuso anche il parcheggio sotterraneo di piazza Vittorio, così come saranno sospesi i servizi taxi, bike sharing e noleggio monopattini.

Via i dehors

I locali ed attività commerciali di piazza Vittorio – così come in via Bava, Lungo Po Cadorna, Gran Madre,.., e zone limitrofe – dovranno rimuovere dehors e fioriere. Dalle 15 sarà vietata la vendita per asporto di birra e bevande in vetro, così come di tutte le lattine: sarà possibile acquistare e consumare bibite in bicchieri di plastica. Epat e Fiepet, però, tornano a ribadire la loro contrarietà alla decisione. Le associazioni dei commercianti sottolineano che "San Giovanni è la festa della città, della voglia di ritrovarsi dopo la pandemia, ma si sta realizzando con provvedimenti presi e comunicati in tempi troppo vicini agli eventi, con settori sottratti alla normale attività con ripercussioni sull’organizzazione del lavoro e dei dipendenti".

Per questo, in un’ottica di collaborazione propositiva, viene "chiesto un incontro al Sindaco, al Prefetto e al Questore, per attivare un confronto affinché, per tutti i futuri eventi, le attività commerciali possano e debbano essere considerate una risorsa, per collaborare a quel rilancio voluto e necessario che tutti auspichiamo".

Corteo storico e canottaggio

I festeggiamenti del Santo Patrono prenderanno avvio alle 10.30, con la messa solenne nel Duomo e la distribuzione dei pani della Carità. Dalle 10 alle 12 in piazza Castello, davanti al Regio, sarà possibile effettuare una corsa gratuita sul tram storico.

Per San Giovanni anche tanto sport: sul Po sono previste regate di canottaggio a cura dei circoli remieri, mentre in corso Moncalieri 18 ci sarà un torneo di beach volley. Protagonista anche il Borgo Medievale, dove dalle 10 alle 22 ci sarà “Circoscrizioni in Mostra”. Dalle 16, in via Po, si potrà assistere al tradizionale corteo storico con Gianduja, Giacometta e le Giacomette. Dalle 19,30 in diverse parti del centro risuoneranno le note delle bande musicali.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium