/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 giugno 2022, 13:22

Come e perché richiedere una visura ipotecaria prima di acquistare un immobile

In diversi contesti, come ad esempio il momento che precede l’acquisto di un immobile, può rivelarsi necessario studiare meglio la situazione di una specifica proprietà immobiliare

Come e perché richiedere una visura ipotecaria prima di acquistare un immobile

In diversi contesti, come ad esempio il momento che precede l’acquisto di un immobile, può rivelarsi necessario studiare meglio la situazione di una specifica proprietà immobiliare. Il desiderio di evitare sorprese di qualsiasi tipo, infatti, può essere esaudito grazie ad appositi strumenti, pensati proprio per scoprire se esistono gravami di qualunque tipo sulla struttura oggetto della propria attenzione.

L’importanza delle visure ipotecarie

Quando si desidera studiare lo stato di un immobile o di una persona fisica proprietaria di immobili, è possibile usare uno strumento che prende il nome di visura ipotecaria: si tratta di un documento che elenca tutta una serie di informazioni su una persona fisica e le sue proprietà, o su degli immobili specifici, non escludendo eventuali gravami che possano pendere su di essi.

Sebbene siano dei documenti molto specifici, in realtà le visure possono essere richieste da chiunque desideri svolgere una ricerca, al di là degli effettivi titolari dei beni in questione. Di solito, l’interlocutore del richiedente in questi casi è l’ufficio Conservatoria dell’Agenzia delle Entrate, che fornisce i dati in oggetto dietro pagamento di un tributo e compilazione di un apposito modulo.

Per facilitare il processo, tuttavia, sono ormai nati portali affidabili e performanti quali EasyVisure, sito pensato appositamente per la richiesta di visure ipotecarie. Com’è ovvio, la richiesta di una visura online si rivela di gran lunga più rapida e comoda rispetto alla prospettiva di recarsi fisicamente alla sede dell’Agenzia delle Entrate di interesse. I tempi di attesa si riducono in maniera sensibile, ed è possibile svolgere tutta la procedura in rete, senza spostarsi da casa.

La visura ipocatastale su persona giuridica

Cominciando a effettuare delle distinzioni, le visure ipocatastali possono interessare sia le persone fisiche, sia i beni immobili. Nel primo caso, una visura ipotecaria su una persona fisica sarà caratterizzata dal nome del soggetto su cui si sta svolgendo la ricerca, e l’elenco di immobili ad esso collegato. Ogni immobile, inoltre, sarà corredato di un’eventuale nota, che chiarisce il suo stato e la presenza di eventuali gravami giuridici, che possono spaziare da ipoteche a pignoramenti, mutui e successioni o compravendite e vendite in corso.

In breve, per ognuna delle proprietà elencate nella visura ipocatastale è possibile avere una serie di informazioni relative ai beni di una persona fisica o giuridica. Nel primo caso, la ricerca dovrà essere condotta tramite nome, cognome e codice fiscale. Nel caso di una società, dovranno essere specificate la ragione sociale e la Partita Iva o il codice fiscale della stessa.

La visura ipotecaria condotta sull’immobile

Un’ispezione ipotecaria può venire condotta su un singolo immobile, che può essere oggetto di una particolare attenzione, ad esempio, nel caso in cui si desideri acquistarlo e dunque prima di ogni eventuale operazione commerciale. La ricerca qui è un filo più specifica, perché bisogna saper identificare correttamente l’immobile sul suolo comunale, nel catasto terreni o urbano, e sul foglio mappale e sulla particella specifica. Identificato l’immobile, anche in questo caso la visura ipotecaria fornisce tutte le informazioni del caso relative a gravami e ipoteche, ma non solo.

Infatti, un’ispezione ipotecaria su immobile di solito fornisce anche una descrizione precisa della proprietà stessa, oltre alle quote di proprietà che la interessano. Proseguendo, la visura ipotecaria fornisce anche la lista delle trascrizioni che hanno interessato il bene immobile, passando dunque per eventuali passaggi di proprietà, lasciti e donazioni, e delle iscrizioni: in quest’ultima voce, sono segnalate le eventuali ipoteche.

Quando si fa riferimento alle ipoteche, ci si riferisce a quella garanzia che la banca richiede in caso di mancato pagamento delle rate del mutuo concesso al proprietario dell’immobile. Esistono tuttavia altri tipi di ipoteche, come quelle giudiziarie e di natura legale, che possono rivelarsi delle sgradevoli sorprese per l’ignaro acquirente. Da qui, l’importanza di arrivare preparati al momento della compravendita, con in mano un documento – la visura ipotecaria – che certifichi lo stato giuridico dell’immobile e dunque la sua eventuale libertà da vincoli di varia natura.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium