/ Politica

Politica | 28 giugno 2022, 19:31

Vigone: Cerato vara la sua Giunta con la novità Federico Dattila

Il sindaco: “Crediamo nel gruppo, perciò gli assessori si sono dimessi da consiglieri, lasciando il loro posto ai 4 esclusi”

Vigone: Cerato vara la sua Giunta con la novità Federico Dattila

Tre assessori riconfermati (Ines Tumminello, Roberto Strobbia e Tiziana Oggero) e la novità Federico Dattila. Si presenta così la prima Giunta del sindaco Fabio Cerato, che ha già guidato la città come vicesindaco reggente da settembre scorso, quando il primo cittadino Luciano Abate è mancato per le conseguenze del Covid.

Una pagina dolorosa, che lo stesso Cerato ha spiegato come sia stata determinante per spingerlo a candidarsi a capo della lista ‘Obiettivo Vigone’.

Nel suo discorso di insediamento, ieri sera, ha sottolineato il legame con Abate e spiegato come il gruppo di maggioranza abbia dato seguito a quanto condiviso a inizio percorso: “Gli assessori da me nominati hanno consegnato le loro dimissioni da consigliere comunale per fare entrare in Consiglio comunale i 4 esclusi, ai quali ho attribuito, come d’altronde anche a tutti gli altri, delle deleghe specifiche in base alle loro competenze ed alle loro inclinazioni” sottolinea Cerato.

Una scelta significativa quella degli assessori, perché nei paesi sotto i 15 mila abitanti, come Vigone, non occorre dimettersi da consiglieri per entrare in Giunta: questo garantisce loro il diritto di voto nelle delibere e un maggior peso politico-amministrativo. Con le dimissioni, qualora qualcuno di loro venga allontanato dalla Giunta per divergenze con il primo cittadino, sarebbe fuori del tutto dal Comune.

Per quanto riguarda le deleghe: il sindaco tiene per sé Bilancio, Cultura, Rapporti con le Società partecipate e Edilizia scolastica; Tumminello prende Manifestazioni, Sport, Commercio, Rapporti con il pubblico e Turismo, oltre alla carica di vicesindaco; Dattila segue Lavori pubblici, Edilizia Privata-Urbanistica, Innovazione e Digitalizzazione e Transazione energetica; Strobbia si occupa di Agricoltura, Viabilità e Servizi cimiteriali; Tiziana Oggero, infine, si cura di Politiche sociali, Istruzione, Personale, Organizzazione, Politiche Sanitarie, Affari Generali e Protezione civile.

Dopo le dimissioni degli assessori, nei banchi di maggioranza siedono: Giovanni Marchisone, Sandro Artero, Patrizia La Rosa, Michela Zanghirella, Andrea Druetta, Simona e Melania Ferrero, Viviana Viotto.

Nelle fila dell’opposizione di ‘Vigone c’è’, dopo la rinuncia del candidato sindaco Claudio Restagno e di Mario Bogiatto, ci sono invece Cristina Viotto, Ivan e Francesca Audero e Andrea Fauda.

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium