/ Politica

Politica | 05 luglio 2022, 18:22

Il Consiglio regionale promuove un’indagine sui disagi psicologici causati dal Covid

Primo firmatario Alessandro Stecco della Lega

disagio psicologico

Il Consiglio regionale promuove un’indagine sui disagi psicologici causati dal Covid

Realizzare un’indagine conoscitiva per comprendere i disagi psicologici e psichici che ha causato la pandemia nella popolazione piemontese: questo l’obbiettivo della mozione approvata all’unanimità dall’aula.

Il primo firmatario Alessandro Stecco (Lega), durante la presentazione dell’atto, ha sottolineato come “gli studi realizzati a seguito della Pandemia da Covid 19 abbiano evidenziato in modo pressoché unanime il pesante impatto che la malattia ha avuto sulla sfera psichica degli individui. Il Covid ha provocando un'ondata di disagio che si declina in depressione, ansia, autolesionismo, colpendo in modo particolarmente duro donne e giovani, senza risparmiare i bambini e anziani, minando il benessere mentale delle persone. Per questo è importante demandare alla quarta commissione lo svolgimento di indagini conoscitive al fine di acquisire informazioni utili a comprendere come migliorare la situazione ed essere di supporto nella programmazione delle politiche regionali”.

Nelle dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Rossi (Pd), Magliano (Moderati), Biletta (Fi), Grimaldi (Luv), Frediani (M4o) e Riva Vercellotti (FdI) che hanno espresso in modo unanime, la necessità di intervenire con tempestività per conoscere nel dettaglio le conseguenze che ha avuto la pandemia all’interno della sfera emotiva e psichica delle persone, con particolare attenzione alle categorie fragili, minori e professioni maggiormente esposte.

"Oggi abbiamo sottoscritto e votato una mozione inerente l’attuazione di un’indagine sul disagio psicologico post Covid e sul rischio suicidario nella popolazione con particolare riguardo a minori e soggetti fragili.  In un  contesto sempre più complesso e difficile le istituzioni sono chiamate ad agire e questo è il primo passo per poter pianificare azioni concrete e incisive. In tale contesto si inquadra la nostra proposta di legge per istituire lo psicologo nelle scuole in modo stabile e continuativo, una misura che riteniamo urgente e necessaria", ha spiegato Francesca Frediani del Movimento 4 Ottobre.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium