/ Cronaca

Cronaca | 07 agosto 2022, 13:32

Venaria, pensionato uccide la moglie con un bastone di legno al culmine di una lite: arrestato

A dare l'allarme erano stati i vicini quando avevano sentito i due coniugi discutere ad alta voce. L'uomo, originario di Fossano, ha 73 anni, la donna, cuneese di naacita, ne aveva 74

Venaria, pensionato uccide la moglie con un bastone di legno al culmine di una lite: arrestato

Un uomo di 73 anni, Giovenale Aragno, pensionato originario di Fossano, ha ucciso la moglie, Silvana Arena, sua coetanea, anche lei pensionata e cuneese di nascita, al culmine di una lite nata per futili motivi riguardanti la gestione familiare. E' accaduto questa mattina intorno alle 10.30 a Venaria, in un condominio di via Natale Sandre al civico 14/1, non lontano dalla tangenziale nord di Torino e dal quartiere torinese di Madonna di Campagna.

Aragno, che ha colpito la donna con un bastone di legno, è stato arrestato. La coppia aveva due figlie. A denunciare l'accaduto sono stati i vicini di casa, che hanno dato l'allarme alle forze dell'ordine dopo aver sentito la coppia litigare violentemente, sembra proprio a causa della gestione di una delle figlie. Nella segnalazione dei vicini si parlava però soltanto genericamente di un litigio. A chiamare il 112 in un successivo momento sarebbe invece stato lo stesso Aragno, che però di nuovo avrebbe descritto quanto accaduto come una generica aggressione. La verità è emersa soltanto all'arrivo delle forze dell'ordine, che hanno trovato il corpo della donna ormai senza vita.

Da una prima ricostruzione, sembra che durante la violenta lite l'uomo abbia preso il bastone di legno, lungo 66 centimetri, per picchiare la moglie. Che a quel punto si sarebbe diretta verso il balcone per chiedere aiuto. Lì sarebbe scattata la furia del marito che l'avrebbe colpita più volte con violenza fino a provocarne la morte.

L'uomo, ex rappresentante di arnesi meccanici, era incensurato. E' stato descritto dai vicini come un soggetto spesso troppo nervoso, ma che non aveva mai dato grossi problemi. La donna, ex commessa, aveva avuto con lui frequenti litigi, soprattutto negli ultimi mesi. Ma nulla che facesse pensare a un finale come quello che si è verificato.

"Siamo scossi dalla tremenda notizia - ha commentato all'Ansa il sindaco di Venaria, Fabio Giulivi - Questo gesto di follia lascia allibita e sconvolta tutta la nostra comunità cittadina".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium