/ Attualità

Attualità | 12 agosto 2022, 15:30

I rifugi come "luogo del cuore": adesso i defibrillatori arrivano anche in quota, grazie al Cai

Il sistema "Rescue Sam" è disponibile nei rifugi Città di Ciriè della Sezione UGET CIRIE’ (Val d’Ala – Valli di Lanzo), Paolo Daviso della Sezione di Venaria Reale (Val Grande - Valli di Lanzo), Guglielmo Jervis della Sezione di Ivrea (Valle dell’Orco) e Guido Muzio della Sezione di Chivasso (Valle dell’Orco)

Rifugio di montagna

Grazie alle sezioni del Cai, anche i rifugi dalla Val di Lanzo e del Canavese sono dotati di defibrillatore

Anche andare in quota presuppone un buon grado di sicurezza. Ecco perché le sezioni dell’Intersezionale Canavese, Valli di Lanzo del Cai hanno dotato i loro Rifugi, situati nelle Valli di Lanzo e nella Valle dell’Orco, del defibrillatore “Rescue Sam” prodotto da un'azienda di Trofarello. 

L’arresto cardiaco può colpire tutti e in qualsiasi momento. Grazie a Rescue Sam qualsiasi persona può salvare una vita. Il defibrillatore semiautomatico per uso pubblico guida il soccorritore nelle manovre di rianimazione cardio polmonare. Grazie al suo sofisticato algoritmo di analisi sviluppato totalmente in Italia, questo importante strumento è in grado di identificare la necessità di somministrare una scarica elettrica.

La proposta lanciata dalla Commissione Medica CVL è stata accolta con entusiasmo dalle  Sezioni facenti parte dell’Intersezione e il coordinatore della Commissione, Alessandro Cignetti. "L’obiettivo è far sì che nei rifugi delle nostre Valli, ma auspichiamo anche nel resto delle altre Valli, sia realizzata la rete dei defibrillatori (DAE). Oggi i defibrillatori, grazie al progetto “Rifugi cardioprotetti” sono già presenti nei Rifugi: Città di Ciriè della Sezione UGET CIRIE’ (Val d’Ala – Valli di Lanzo), Paolo Daviso della Sezione di Venaria Reale (Val Grande - Valli di Lanzo), Guglielmo Jervis della Sezione di Ivrea (Valle dell’Orco) e Guido Muzio della Sezione di Chivasso (Valle dell’Orco)".

"Un ulteriore passo - proseguono gli organizzatori - per rendere i nostri Rifugi sempre più “Presidi del territorio” a disposizione di Alpinisti ed Escursionisti, centro di attività divulgative, formative, educative e di apprendimento propedeutiche alla conoscenza e alla corretta frequentazione della montagna".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium