/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 21 settembre 2022, 19:27

Teatro, “Le sedie” di Ionesco vince il premio Hystrio Twister allo spettacolo della stagione

Con la regia di Valerio Binasco, è una produzione del Teatro Stabile di Torino

Teatro, “Le sedie” di Ionesco vince il premio Hystrio Twister allo spettacolo della stagione

Lo spettacolo "Le sedie" di Eugène Ionesco, nell'allestimento con la regia di Valerio Binasco e interpretato da Michele Di Mauro e Federica Fracassi, prodotto dal Teatro Stabile di Torino, ha vinto l'importantissimo Premio Hystrio Twister 2022.

Tra le diverse categorie in cui si articola il Premio Hystrio, questo riconoscimento viene assegnato dal pubblico allo spettacolo della stagione mediante un sondaggio online tra una rosa di 10 titoli selezionati dalla redazione e dai collaboratori di Hystrio.

Le sedie era nella terna finale composta da Moby Dick alla prova di Orson Welles, dal romanzo di Herman Melville, per la regia di Elio De Capitani, coprodotto dal TST, e When the Rain Stops Falling di Andrew Bovell, per la regia di Lisa Ferlazzo Natoli.

Questa la motivazione del premio ricavata dalle testimonianze di alcuni spettatori che lo hanno votato: Grottesco, comico, vacillante, immobile, strabiliante, malinconico, struggente, ammaliante, onirico, dadaistico, picassiano, amabile, beckettiano... uno spettacolo che mi rimarrà nel cuore e negli occhi! - Uno spettacolo che non si dimentica, sono proprio felice abbia avuto questi riconoscimenti! - Grandissimi!!!! Felice felice felice per voi di questo premio a un lavoro straordinario!" - Grandissimi. Era ora. Strameritate tutto quello che avete ricevuto - Visto ieri sera.... testo, regia, scenografia, attori: tutto fantastico... grazie! - Federica Fracassi e Michele Di Mauro magnifici! Una coppia perfetta di clown pieni di malinconia che si affannano per trovare un ordine, un senso, anche, alla propria vita, lasciando un segno nel mondo. Struggenti! - Una scena sfasciata piena di rottami accoglie lui e lei, Michele e Federica, comici, amabili, fantasmi, maschere, esseri umanissimi capaci di commuoverti e farti ridere. La scena finale lascia una immensa malinconia. Che bello, che bravi!".

Daniele Angi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium