/ Attualità

Attualità | 04 ottobre 2022, 12:09

Dall’Astigiano a Torre Pellice per mettersi al comando della polizia locale

Matteo Nivino si è distinto negli scorsi anni per alcune operazioni di contrasto delle ‘truffe dello specchietto’ e per interventi in occasione di ingressi notturni con danneggiamenti nelle scuole

Il nuovo comandante Matteo Nivino

Il nuovo comandante Matteo Nivino

Lascerà l’Astigiano per venire a vivere a Torre Pellice, nella speranza di diventare, in divisa, un riferimento per la comunità. Matteo Nivino è il nuovo vice commissario e comandante della polizia locale che entrerà in servizio da mercoledì 2 novembre, affiancato dagli agenti già in servizio: Michelangelo Morello, Davide Michelin Salomon e Rosanna Ricca. Nivino, infatti, è il secondo classificato nella graduatoria del concorso pubblico indetto dal Comune di Vigone e da quello di Torre Pellice.

“Con il suo arrivo, il settore vigilanza tornerà a poter contare su un organico al completo: tre tempi pieni e un tempo parziale” annuncia il sindaco Marco Cogno. Nell’attesa del concorso, Davide Michelin Salomon aveva assunto il ruolo di comandante: “È stato possibile mandare avanti l’ufficio grazie al suo impegno e alla sua disponibilità” afferma il sindaco.

Trentacinquenne, Nivino si è distinto negli anni scorsi a Villafranca d’Asti, per diverse operazioni di polizia giudiziaria, in occasione di alcune ‘truffe dello specchietto’ e per gli ingressi notturni con danneggiamenti nelle scuole del paese: “A Villafranca d’Asti di lavoro ce n’era – commenta – anche perché ero l’unico operatore del comando che serviva l’Unione dei Comuni Colli del Monferrato”. Negli anni precedenti però Nivino aveva già preso servizio a Canelli, Asti e per l’Unione dei Comuni della Val Triversa.

È agente di polizia locale da 12 anni, ed indossare la divisa per lui non è stato un ripiego, ma una scelta di vita: “Non sono stato attirato dalla sicurezza di un lavoro nel settore pubblico, ma ero alla ricerca di un impiego che mi permettesse di fare da riferimento per la collettività”. E si augura di diventarlo anche per Torre Pellice: “Ho visitato il paese e mi è sembrato molto attivo e accogliente: auspico di diventare utile per la comunità anche qui”.

Elisa Rollino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium