/ Politica

Politica | 07 novembre 2022, 21:13

Presidio per la sicurezza di Fratelli d'Italia a Mirafiori: "In un anno nessuna risposta da Lo Russo"

Ambrogio: "Un atto dovuto nei confronti dei cittadini che non hanno mai smesso di segnalarci occupazioni abusive di alloggi, furti, episodi di microcriminalità"

presidio FdI mirafiori

Presidio per la sicurezza di FdI a Mirafiori: "In un anno nessuna risposta da Lo Russo"

Nella serata di oggi, lunedì 7 novembre, la Senatrice e Consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Paola Ambrogio – insieme agli eletti e dirigenti locali del partito Domenico Angelino ed Enrico Forzese – ha organizzato un presidio in via Poma per evidenziare i continui e reiterati atti di criminalità ed occupazioni abusive che flagellano la zona di Mirafiori.

Un atto dovuto nei confronti dei cittadini che non hanno mai smesso di segnalarci occupazioni abusive di alloggi Atc, capannelli di spaccio, furti ed altri eventi di microcriminalità – afferma la Senatrice di Fratelli d’Italia – Gli isolati di via Poma e via Scarsellini sono l’emblema dell’insicurezza e del degrado crescente in tutta Torino. A un anno dall’insediamento del Sindaco Lo Russo, la nostra città non ha fatto passi avanti nella lotta alla delinquenza, anzi, siamo uno dei capoluoghi più insicuri d’Italia e dove la qualità della vita è in veloce declino".

Occupazioni, delinquenza e violenze sono all’ordine del giorno, secondo Fratelli d'Italia, e l’Amministrazione non è stata in grado, in un anno, di dare risposte adeguate. “Chiediamo urgentemente l’intervento del Comune nell’arginare la pericolosa deriva cui il quartiere di Mirafiori e l’intera Città stanno andando incontro. Sicurezza e legalità devono rimanere una priorità assoluta nella gestione dell’amministrazione comunale. I torinesi meritano quartieri sicuri e dignitosi”, concludono gli esponenti di FdI.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium