/ Cronaca

Cronaca | 23 gennaio 2023, 16:44

Degrado nel giardino del "papà" dell'Egizio Schiaparelli, Tresso: "A marzo restauro della scultura di Ghiotti"

A denunciare l'incuria il capogruppo dei Moderati Fissolo: "Sporcizia e mancanza di verde"

Degrado nel giardino del "papà" dell'Egizio Schiaparelli, Tresso: "A marzo restauro della scultura di Ghiotti"

Degrado per il giardino dedicato all'egittologo Ernesto Schiaparelli. Nel 2017, su richiesta dell’Accademia delle Scienze di Torino, la Città ha intitolato l'area verde compresa tra le vie Macerata, Dronero, Caserta e Savigliano ad uno dei "padri" del Museo Egizio: i reperti da lui ritrovati costituiscono infatti tre quarti della collezione dell'ente culturale.  Lo spazio della Circoscrizione 4, come ha denunciato il capogruppo dei Moderati Simone Fissolo, è in profondo stato di incuria.

Sporcizia e scritte spray

"Il conteggio delle situazioni - spiega - a cui porre attenzione, in così pochi metri quadri, è impietoso: elettrosaldature raffazzonate per accedere a dei box inutilizzati da anni, sporcizia accumulata sui vani scale, la statua centrale vandalizzata da scritte spray e mai ripulita, finti alberi pensati per essere strutture di sostegno per piante rampicanti, in modo da accogliere con la loro ombra chi avesse voluto sedersi sulle panchine, ma su cui nessuno si è mai preoccupato di aggiungere l’elemento primario, il verde". Una situazione di degrado che riduce la fruibilità del giardino per tutta la cittadinanza, ma in particolar modo per gli alunni della materna “Bovetti”. Altro tema è se e quando è prevista l'inaugurazione ufficiale del giardino.

A marzo la pulizia della scultura di Ghiotti

Il Comune, come ha spiegato l'assessore alla Cura della Città Francesco Tresso, vuole dare una prima risposta ai problemi. "La Divisione Tecnica Patrimonio - ha chiarito - ha  comunicato che sulla scultura di Ghiotti è stato programmato un intervento di manutenzione ordinaria per effettuare la pulizia e parte del restauro nel corso del mese di marzo". Per quanto riguarda invece l'intitolazione del giardino, "l’ufficio Toponomastica e Cerimoniale segnala che la stessa è all'attenzione della Presidente del Consiglio comunale Maria Grazia Grippo". L'ipotesi più probabile, come ha spiegato Tresso, è che la cerimonia ufficiale di inaugurazione si svolga nel 2024, in occasione del bicentenario dell'Egizio. 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium