/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 22 febbraio 2023, 07:00

Comprare casa: ecco cosa considerare per farlo al meglio

L’acquisto di una casa corrisponde al compimento di una scelta di vita particolarmente importante

Comprare casa: ecco cosa considerare per farlo al meglio

L’acquisto di una casa corrisponde al compimento di una scelta di vita particolarmente importante. Sia che ci si trovi ad acquistarne la prima o a compiere un trasloco, questo processo è parte di un’esperienza molto grande e radicale, talvolta difficile da compiere. Acquistare una casa conduce direttamente ad un cambiamento molto radicale della vita e dei ritmi. Inoltre, comprare un immobile significa compere uno sforzo economico da non sottovalutare assolutamente, così come le energie che verranno impiegate in questa pratica. Vien da sé, alla luce dei presupposti, che acquistare una casa preveda la considerazione di diversi fattori.

A prescindere dalla disponibilità economica e dalle esigenze, dunque, comprare casa – possiamo evincerlo facilmente dalle premesse – richiede moltissima attenzione nei confronti di diversi fattori. Per molte persone questa pratica corrisponde al coronamento di un sogno, rappresentando la testimonianza più chiara del raggiungimento della stabilità, sia economica che di vita.

Immettersi nel mercato immobiliare, del resto, richiede la considerazione di innumerevoli fattori che si riferiscono sia alla casa in senso stretto che a tutto ciò che vi gravita intorno. A prescindere dal luogo in cui l’immobile si trova, dunque, è bene compiere alcune pratiche come, ad esempio, il confronto dei prezzi con le province e le zone limitrofe e accertarsi della qualità del quartiere sotto diversi punti di vista. Andiamo a vedere, nelle prossime righe, tutto ciò che c’è da fare e sapere per poter comprare casa nel migliore dei modi e con criterio.

Scegliere la casa con attenzione

Può sembrare scontato, ma la primissima cosa che va fatta quando si compra casa è proprio selezionare con cura l’immobile o, comunque, restringere il campo il più possibile. Questa tipologia di acquisti porta con sé diverse incognite, che vanno risolte quanto prima per poter raggiungere una soluzione definitiva. La scelta della casa va compiuta in funzione di parametri ben definiti, che riguardano le condizioni generali dello stabile, ma anche la posizione e l’isolamento acustico, oltre alla luminosità degli ambienti.

Spesso, al di là del territorio del quale si osserva il mercato immobiliare, alcuni affari troppo belli da sembrare veri si rivelano, effettivamente, non meritevoli o, comunque, daranno come conseguenza diretta ulteriori spese e responsabilità che andranno ad incidere sulla spesa finale e sulla resa dello stabile stesso. Osservate le quotazioni di zona, la presenza dei balconi e dell’ascensore, oltre all’altezza dell’immobile quando si prendono in considerazione i condomini.

Quantificare le spese

Come già precedentemente accennato, sono diverse le spese che si affrontano al momento dell’acquisto di una casa. Per questa precisa ragione è fondamentale, ancora in fase organizzativa, tener conto di tutto ciò che si potrebbe spendere per realizzare i propri progetti. In fase d’acquisto, dunque, non vedete l’immobile soltanto come il punto di partenza per la vostra nuova vita, ma anche come un investimento, visti gli oneri previsti a fronte di questo peculiare acquisto.

Oltre a calcolare la rata del mutuo, quindi, considerate le spese accessorie, quelle burocratiche e le eventuali opere di ristrutturazione a cui l’immobile potrebbe dover essere soggetto. Prima della fase d’acquisto e durante tutto il processo, dunque, stimate il prezzo di tutto ciò che intendete acquistare, oltre alle spese obbligatorie. Ad esempio, stimate il prezzo dell’arredo e, al tempo stesso, stanziate un fondo relativo ai vari oneri che si andranno ad affrontare, in modo da non far gravare spese ingenti sulle vostre tasche tutte insieme.

Chiarire le priorità

Il mercato immobiliare è molto mutevole e ricco di proposte differenti. Per questo motivo, approcciarvisi senza consapevolezza e senza sapere ciò che si vuole davvero in rapporto alle proprie disponibilità economiche potrebbe essere altamente deleterio. Definite i vostri obiettivi in via preventiva, restringendo il campo fino a mirare a scelte ben definite. Dopo aver trovato le migliori zone e le proposte più appetibili per le vostre esigenze potrete cambiare punto di vista e cominciare a riflettere sul budget e su quanto, la vostra nuova casa, vi agevolerà nello svolgimento della routine, dentro e fuori le mura domestiche. Tra le varie scelte che vanno prese c’è quella relativa al tipo di immobile, se appartamenti o case indipendenti. In condominio, si è soggetti ad imposte condominiali e ad un rapporto collettivo con la condomina, mentre una casa indipendente necessita di maggiore manutenzione, completamente a carico di chi la possiede.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium