/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 05 marzo 2023, 19:00

Santa Rita perde il suo colorificio: "Chiudo, dopo 70 anni la crisi mi costringe a smettere"

Il messaggio di Rinaldo Bognier sui social: "Ho preso una decisione difficile, ma non posso proseguire". Avevano iniziato i suoi nonni, due generazioni fa. "Con il Covid è stata la mazzata finale"

Rinaldo Bognier, dietro il bancone del negozio storico del quartiere Santa Rita

Rinaldo Bognier, titolare dello storico Colorificio di corso Orbassano 163

Un altro negozio storico che abbassa le saracinesche. Succede a Santa Rita, a pochi passi dal mercato rionale. E a dare la notizia è lo stesso titolare, Rinaldo Bognier, che con un annuncio sui social si congeda da una clientela ormai affezionata alla sua attività: il colorificio di corso Orbassano 163.

Con la classica insegna a caratteri gialli su sfondo nero e gli spazi interni sempre pieni di prodotti e proposte per la clientela, un'altra attività segna il passo. E la spiegazione la indica lo stesso Bognier: "Chiudo perché purtroppo la situazione economica attuale non mi permette di proseguire la mia attività".

E se la decisione è presa, non manca un po' di malinconia da parte di chi si trova ormai prossimo ad abbassare la serranda. "Ho preso la difficile decisione di chiudere il 31 marzo dopo 70 anni di presenza nel rione".

"Gli ultimi dieci anni non sono stati facili - ricorda il signor Rinaldo -, ma gli ultimi tre sono stati la mazzata finale. Mi spiace, ma devo fermarmi". Con lui, però, si ferma anche una storia iniziata a metà del secolo scorso: "Sono stati i miei nonni ad aprire il negozio, poi mia mamma: io ho tenuto duro finché ho potuto".

Da qui alla fine del mese, però, è facile immaginare che il negozio sarà anche la destinazione di tante persone che per anni si sono rivolte al negozio. E la testimonianza arriva anche in questo caso dai social: sotto il post, infatti, si sono subito moltiplicati gli attestati di affetto e di rimpianto per la decisione. Anche aneddoti famigliari: "Ho tanti ricordi legati alla vostra attività, passerò di sicuro a salutarvi", dice una delle persone che commenta il messaggio.

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium