ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 14 aprile 2023, 06:20

I trapianti di organi prendono il volo: al via il progetto 'Indoor' per il trasporto con i droni [FOTO e VIDEO]

Fondazione DOT e Politecnico puntano ad innovare la logistica del trasporto degli organi. Previsto un volo sperimentale a fine aprile

drone per il trasporto organi

I trapianti di organi prenderanno il volo: al via il progetto per il trasporto con i droni

Presto gli organi per i trapianti potranno essere trasportati con i droni, il primo volo sperimentale è previsto per fine aprile. Il nome del progetto è 'Indoor' (using drones for organ transportation), promosso dalla Fondazione DOT (Donazione Organi e Trapianti) e realizzato insieme al Centro Interdipartimentale per la robotica di servizio del Politecnico di Torino. "L'utilizzo dei droni potrà ridurre i costi a lungo termine e migliorare la logistica dei trapianti" ha dichiarato Xia Yu Qi, ricercatrice del centro PIC4SeR del Politecnico.

Viaggio nell'etere tra i presidi ospedalieri

Durante la prova di volo verranno trasferite, all’interno di una capsula appositamente progettata, sostanze inerti che simulano campioni biologici. Il drone partirà dall’area del CTO (Centro Traumatologico Ortopedico) e giungerà alla Palazzina di Genetica delle Molinette: una distanza di 500 metri in linea d’aria percorsa con la modalità di volo automatico, tra due presidi ospedalieri dell’AOU Città della Salute e della Scienza di Torino.

Per poter garantire la massima sicurezza, il volo è programmato in un orario con condizioni di traffico stradale minimo e il drone sarà monitorato da osservatori lungo tutto il percorso.

Primo volo sperimentale alla fine di aprile

Siamo felici di annunciare il primo volo sperimentale per il trasporto di organi e di materiale biologico con drone – ha affermato Antonio Amoroso, Presidente della Fondazione DOT e Direttore del Centro Regionale Trapianti Piemonte e Valle d’Aosta – Si tratta di un risultato importante che ci avvicina sempre di più al momento in cui si potranno ridurre in maniera significativa tempi e rischi per il trasporto di organi. Ipotizziamo di poter avere un prototipo di drone utilizzabile entro il 2023 e ci auguriamo di poter effettuare il primo vero volo di trasporto di materiale biologico entro un paio di anni. Ma ricordiamo che senza donazioni non ci sono trapianti".

Il 16 aprile la Mole illuminata di rosso

La conferenza stampa di presentazione del progetto si è tenuta poco prima della Giornata nazionale per la donazione e il trapianto in programma il 16 aprile. Per quell'occasione la Fondazione DOT, insieme alla Città di Torino, ha in programma l'illuminazione della Mole Antonelliana di rosso, con l'immagine di un cuore impacchettato.

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium