/ Eventi

Eventi | 29 maggio 2023, 17:53

'Vermouth a corte' in Sala Gonin: aperta per l'occasione la storica sala d'attesa di Porta Nuova

La storia del vino aromatizzato di Torino presentata dal professor Fulvio Piccinino, condita dalla degustazione di Vermouth Cocchi 1891 e Cioccolato Calcagno

'Vermouth a corte' in Sala Gonin: aperta per l'occasione la storica sala d'attesa di Porta Nuova

Sala Gonin è la storica sala di attesa della Stazione Porta Nuova, utilizzata dai Savoia durante il loro Regno. Costruita nel 1864 e affrescata dal pittore Francesco Gonin, oggi è chiusa al pubblico tranne che per occasioni speciali. Gli arredi originali e gli splendidi affreschi rendono la sala un luogo fuori dal tempo, cristallizzata dall'800 fino al presente.

L'occasione per aprire la sala al pubblico si è avuta sabato 27 maggio per l'evento 'Vermouth a corte', seconda tappa dedicata al celebre vino aromatizzato torinese. Durante l'incontro, il professor Fulvio Piccinino ha descritto la storia del Vermouth a partire dall'assenzio romano fino a oggi. Un percorso che è stato segnato dalle artemisie piantate a Venaria Reale fino all'avvento del treno che ha facilitato gli scambi con Genova e Asti, passando per 'l'ora del vermouth' nominata anche da Edmondo De Amicis. Il professor Piccinino è uno dei massimi esperti europei di Vermouth, sommelier e insegnante, autore del libro “Il Vermouth di Torino: Storia e produzione del più famoso vino aromatizzato” della casa editrice torinese Graphot.

Per rafforzare la narrazione sono state fatte odorare alcune delle spezie utilizzate per aromatizzare il vino, per poi concludere con la degustazione di due Vermouth della storica azienda Cocchi 1891, condita da gianduiotti di Cioccolato Calcagno. Cocchi, addirittura, è stata descritta durante la conferenza come l'inventrice dei bar monomarca in cui vendere soltanto i propri prodotti, anticipando di molto i tempi.

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium